Le Capitali – Grecia spiazzata dalle minacce di Erdogan sul Mar Egeo

Il governo greco ha fatto appello all'unità nazionale di fronte a un vicino "imprevedibile" come la Turchia. [EPA-EFE/STR]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo della rete di EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita. Vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.

Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante qui sotto.


Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata a Bce: annunciato per luglio il rialzo dei tassi di interesse contro l’inflazione di Francesca Berti.

Potete anche leggere Digitale, quasi 6 italiani su 10 temono le minacce informatiche di Alessandro Follis.


Le notizie dall’Europa che vale la pena leggere. Benvenuti su le Capitali di EURACTIV.


Le notizie di oggi dalle Capitali

ATENE 

Atene sgomenta dopo le minacce di Erdogan sul Mar Egeo. Con una serie di tweet in lingua greca, il Presidente turco Recep Tayyip Erdoğan ha apertamente intimato ai greci di non spingersi troppo oltre nel Mar Egeo, altrimenti “se ne pentiranno”. Il governo greco ha fatto appello all’unità nazionale di fronte a un vicino “imprevedibile”, mentre l’ex Premier Alexis Tsipras ha risposto a Erdoğan in turco. In questo frangente il Cancelliere tedesco Olaf Scholz si reca oggi in visita a Salonicco, ma gli sforzi di mediazione di Berlino potrebbero avere poche possibilità di successo. Per saperne di più.


ISTITUZIONI UE

BRUXELLES

Automotive tedesca contro lo stop alla vendita di auto a benzina e diesel imposto dal Parlamento. Le associazioni automobilistiche tedesche si sono opposte alla decisione del Parlamento europeo di sostenere un divieto di fatto sulla vendita di nuove auto con motore a benzina e diesel a partire dal 2035, affermando che si tratta di un provvedimento troppo ambizioso e costoso, che va contro il mercato e i cittadini. Per saperne di più.

Gli eurodeputati chiedono agli Stati Uniti di garantire la tutela dei diritti di aborto. A seguito di un acceso dibattito in plenaria sullo stato dei diritti dell’aborto, anche nell’Ue, giovedì (9 giugno) il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione sulle minacce globali ai diritti dell’aborto, alla luce del potenziale ribaltamento della sentenza statunitense Roe v. Wade. Per saperne di più.


EUROPA OCCIDENTALE

BERLINO

Scholz avverte: rischio “deglobalizzazione” dopo la guerra in Ucraina. Il Cancelliere tedesco Olaf Scholz, giovedì (9 giugno), ha avvertito che il mondo si sta dirigendo verso un ordine multipolare che potrebbe diminuire la solidarietà internazionale e portare alla deglobalizzazione. Per saperne di più.

///

PARIGI

Macron umilia la Francia in Ucraina, dice la leader dell’opposizione. Il Presidente francese Emmanuel Macron sta “umiliando” il Paese in Ucraina, ha dichiarato Sandrine Rousseau, esponente dei Verdi francesi, in un’intervista esclusiva a EURACTIV France. Per saperne di più.

Francia, presto misure per rispondere alla carenza estiva di personale negli ospedali. La Francia adotterà una prima serie di misure per limitare i danni agli ospedali pubblici in vista di un’estate che si preannuncia difficile, ha detto mercoledì la Ministra della salute Brigitte Bourgignon. Per saperne di più.

///

VIENNA

I socialdemocratici austriaci chiedono fondi per combattere la violenza contro le donne. Il partito di opposizione ha chiesto lo stanziamento immediato di 228 milioni di euro per creare strutture protette, a fronte dell’aumento della violenza contro le donne e dei femminicidi. Per saperne di più.


GRAN BRETAGNA E IRLANDA

DUBLINO

Leader dell’opposizione inglese: Johnson ha “distrutto” le relazioni tra Regno Unito e Irlanda. Il Primo Ministro Boris Johnson ha “distrutto” le relazioni tra Regno Unito e Irlanda nella gestione del Protocollo dell’Irlanda del Nord, ha dichiarato il leader dell’opposizione laburista, Keir Starmer, in visita a Dublino. Per saperne di più.


PAESI NORDICI E BALTICI

COPENAGHEN | PRISTINA

II Parlamento danese boccia i finanziamenti al carcere in Kosovo. Nel dicembre 2021, la Danimarca ha firmato un accordo con il Kosovo per affittare una prigione nella città di Glijan, per trasferire 300 detenuti condannati ad essere espatriati. Ma il governo non è riuscito a raccogliere il sostegno necessario nel Parlamento danese, il Folketing, per finanziare la prigione. Il problema deriva da un’interpretazione di una normativa dell’Unione Europea. Per saperne di più.

///

HELSINKI

I media finlandesi etichettano Erdogan come “dittatore”, dopo i tentativi di censura. Il direttore e caporedattore di YLE news, Jouko Jokinen, ha respinto giovedì le richieste del Presidente turco Recep Tayyip Erdogan di interrompere la trasmissione di interviste con “leader terroristi” curdi. Jokinen ha definito le accuse fatte da Ankara “fantasie deliranti di un dittatore”. Per saperne di più.

La Finlandia avrà il suo primo terminale Gnl. Il primo terminale galleggiante per il gas naturale liquefatto (GNL) della Finlandia sarà collocato sulla costa meridionale del Paese, nel porto di Inkoo, a circa 60 chilometri a ovest di Helsinki, ha annunciato giovedì (9 giugno) Gasgrid Finland, società statale e operatore del sistema di trasmissione. Per saperne di più.

///

VILNIUS

La Lituania rafforza la presenza nei comuni in cui si trovano i migranti. Nei comuni in cui vivono i richiedenti asilo che sono stati respinti e che hanno attraversato la Bielorussia lo scorso anno, le misure di sicurezza pubblica saranno rafforzate, ha annunciato giovedì il Ministero degli Interni. Per saperne di più.


SUD EUROPA

MADRID

Spagna, risposta “costruttiva ma ferma” al blocco degli scambi commerciali da parte dell’Algeria. Madrid risponderà presto in modo costruttivo ma fermo all’Algeria dopo che il Paese ha annunciato il congelamento temporaneo delle relazioni commerciali con la Spagna, ha dichiarato giovedì il Ministro degli Esteri José Manuel Albares. Per saperne di più.

Procura dell’Ue indaga su presunta frode di Madrid sui fondi Covid. La Procura europea ha deciso di aprire un’indagine sul presunto uso fraudolento di fondi Ue da parte della regione di Madrid nel 2020 per l’acquisto di materiale sanitario per combattere la pandemia. Per saperne di più.

///

ROMA

Von der Leyen durante il viaggio a Roma: ricostruire l’Ucraina è un “obbligo morale”. L’Europa aiuterà a ricostruire l’Ucraina dopo le devastazioni dell’invasione russa perché è un suo obbligo morale, ha dichiarato la Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, durante la sua visita a Roma giovedì. Per saperne di più.

///

LISBONA

I parlamentari portoghesi approvano il disegno di legge sull’eutanasia in prima lettura. Il Parlamento, giovedì, ha approvato in prima lettura quattro proposte di legge del Partito Socialista, del Blocco di Sinistra, dell’Iniziativa Liberale (IL) e del Partito Persone-Animali-Natura (PAN) che regolano la depenalizzazione della morte medicalmente assistita. Per saperne di più.


VISEGRAD

VARSAVIA

Polonia, nuove proteste mentre l’inflazione pesa sempre di più sui portafogli. Cresce lo scontento tra i polacchi, dopo che le decisioni della Banca Nazionale e del governo per attenuare i prezzi non sembrano aiutare a reggere un aumento che, così repentino, non si vedeva dal 1998. Per saperne di più.

///

PRAGA

La Repubblica Ceca tace sull’embargo al gas russo. Le autorità ceche tengono per sé la loro posizioni sulle future sanzioni energetiche alla Russia. Nel frattempo, il Ministro degli esteri ucraino, Dmytro Kuleba, elogia Praga per aver sostenuto il percorso dell’Ucraina verso l’adesione all’Ue. Per saperne di più.

///

BUDAPEST

Ryanair scarica sui clienti l’imposta ungherese. La compagnia aerea Ryanair ha iniziato a scaricare sui passeggeri la tassa governativa ungherese sugli extraprofitti, addebitando 9,87 euro aggiuntivi (3.900 fiorini ungheresi) anche per le prenotazioni effettuate prima dell’imposizione della tassa, come ha fatto sapere giovedì la compagnia. Per saperne di più.

///

BRATISLAVA

Le statistiche sottostimano la dipendenza della Slovacchia dalle importazioni di energia. I dati Eurostat del 2020, indicano che la Slovacchia importerà il 56% del suo fabbisogno energetico, ma non tengono conto del nucleare, che farebbe salire questa cifra almeno all’80%, dicono gli analisti. Per saperne di più.


NOTIZIE DAI BALCANI

PODGORICA 

Montenegro pronto ad aiutare l’Ucraina a ottenere la candidatura Ue. Il Montenegro spera che all’Ucraina venga presto concesso lo status di candidato ed è pronto a fornire assistenza politica ed esperti, ha dichiarato giovedì il Premier montenegrino, in prima linea nel processo di adesione all’Ue. Per saperne di più.

///

SOFIA

Le 3 condizioni della Bulgaria per togliere il veto all’adesione Ue della Macedonia del Nord. La Bulgaria toglierà il veto ai colloqui di adesione all’Ue della vicina Macedonia del Nord se saranno soddisfatte tre condizioni, ha annunciato giovedì il Premier Kiril Petkov, la cui coalizione è attualmente in fermento. Per saperne di più.

///

LUBIANA 

Opposizione slovena: test antidroga obbligatori per i titolari di cariche pubbliche. I membri del Parlamento, i Ministri, i Segretari di Stato, il Premier e il Presidente della Repubblica potrebbero presto essere sottoposti a test antidroga annuali obbligatori. Lo prevede una proposta di legge presentata dal Partito Democratico Sloveno, il più grande partito di opposizione del Parlamento. Per saperne di più.

///

BELGRADO

Diplomatici: un futuro comune nell’Ue è la soluzione per scalzare problemi dei Balcani occidentali. Un futuro europeo comune è l’unica soluzione ai problemi dei Balcani occidentali, hanno detto alcuni diplomatici, in una conferenza a Belgrado giovedì. Hanno poi aggiunto che la Serbia deve rispettare veramente i valori dell’Ue, in questo momento che vede la guerra affacciarsi sull’Europa. Per saperne di più.

///

TIRANA

Inflazione albanese e prezzi del carburante ai massimi storici. L’inflazione, a maggio, ha raggiunto il massimo storico del 6,7% e il tasso per i generi alimentari ha raggiunto la doppia cifra. Nel frattempo, i prezzi continuano a salire, mettendo in difficoltà le famiglie albanesi che stanno ancora pagando le conseguenze della pandemia Covid-19. Per saperne di più.


AGENDA

  • Ue: Consiglio Competitività, Giustizia e Affari interni / La Presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola incontra la Premier lituana Ingrida Šimonytė e il Ministro degli Esteri danese Jeppe Kofod.
  • Francia: Macron incontra il Presidente del Senegal Macky Sall per discutere dell’instabilità geopolitica nel Sahel e dell’insicurezza alimentare globale.
  • Svizzera: Vertice sul mondo del lavoro.
  • Grecia: Il Premier Kyriakos Mitsotakis ospita il Cancelliere tedesco Olaf Scholz.
  • Vaticano: Papa Francesco incontra la Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.
  • Romania: Il Presidente Klaus Iohannis e il suo omologo polacco, Andrzej Duda, ospitano il Vertice Bucarest-9 (B9) a Palazzo Cotroceni.
  • Armenia: Riunione dei Ministri degli esteri dell’Organizzazione del Trattato di Sicurezza Collettiva (CSTO).
  • Serbia: Il Cancelliere tedesco Olaf Scholz in visita a Belgrado, dove parlerà con il Presidente serbo Aleksandar Vučić. Prima di Belgrado, Scholz si recherà a Priština, dove incontrerà gli ufficiali e ispezionerà il contingente tedesco all’interno della Kosovo Force (KFOR) / Il Ministro delle finanze Siniša Mali incontrerà il Ministro degli esteri ungherese Peter Szijjarto / Firma del Memorandum d’intesa sul proseguimento della cooperazione in campo energetico.

***

[A cura di Sarantis Michalopoulos, Vlad Makszimov, Daniel Eck, Benjamin Fox, Zoran Radosavljevic, Alice Taylor, Sofia Stuart Leeson, Eleonora Vasques]