Le Capitali – Gli Stati Uniti fanno ‘piazza pulita’ della mafia bulgara

L'azione ha preso di mira il famoso oligarca bulgaro del gioco d'azzardo Vassil Bozhkov, l'ex deputato e magnate dei media Delyan Peevski e il vice capo dell'Ufficio nazionale per il controllo sui dispositivi speciali di raccolta di informazioni, Ilko Zhelyazkov. (Da sinistra: Vassil Bozhvov, Delyan Peevksi, Ilko Zhelyazkov) [Foto: Dnevnik]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo del Network EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita, vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.
Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante sotto.

Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo Tassa globale sulle multinazionali: con l’aliquota al 15% l’Ue recupererebbe 50 miliardi di Valentina Iorio, EURACTIV Italia.

Leggete anche l’opinione 2 giugno 1946: una data europea di Francesco Bonini, EURACTIV Italia.


Le notizie di oggi dalle Capitali:

 

SOFIA

L’Office of Foreign Assets Control (OFAC) del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha sanzionato tre cittadini bulgari per corruzione, così come le loro reti che comprendono 64 entità. La mossa fa parte dell’operazione globale ‘Magnitsky’, che ha preso di mira più di 65 persone ed entità per i loro significativi atti di corruzione in Bulgaria, ha annunciato il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti.

(Krassen Nikolov |  EURACTIV.bg)

///

PRESIDENZA UE

Il patto migratorio dell’UE sarà approvato durante la presidenza portoghese. La Commissione europea è ottimista sul fatto che il patto per la migrazione e l’asilo sarà approvato durante la presidenza portoghese del Consiglio dell’Unione europea (UE), entro la fine di giugno, ha affermato il vicepresidente della Commissione Margaritis Schinas.

(Ivone Gravato |  Lusa.pt)

///

BERLINO

Le tensioni divampano in vista delle elezioni locali. Il commissario tedesco per la Germania orientale Macro Wanderwitz (CDU) ha suscitato polemiche affermando che alcune persone nella regione non hanno ancora afferrato adeguatamente la democrazia – e questo in vista delle elezioni locali in Sassonia-Anhalt fissate per il 6 giugno, dove è i sondaggi attribuiscono al partito di estrema destra AfD più del 20% dei consensi.

(Nikolaus J. Kurmayer |  EURACTIV.de)

Il ritorno di Schäuble. “Dobbiamo quindi tornare alla normalità monetaria e fiscale. L’onere del debito pubblico deve essere ridotto. Altrimenti, c’è il pericolo che la pandemia di COVID-19 sia seguita da una ‘pandemia del debito’, con terribili conseguenze economiche per l’Europa”, ha scritto il presidente del Bundestag ed ex ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schäuble in un editoriale pubblicato dal Financial Times.
“Con l’invecchiamento della popolazione, i paesi dell’UE faranno fatica a eguagliare gli Stati Uniti e la Cina in termini di produttività e competitività se consentiranno a un debito eccessivo di compromettere la loro flessibilità finanziaria. Pertanto, tutti i membri della zona euro devono impegnarsi negli sforzi per tornare a una disciplina di bilancio più rigorosa”, ha aggiunto Schäuble.

///

PARIGI

Il candidato comunista alle elezioni francesi del 2022: “Siamo molto diversi da Mélenchon”. In un’intervista a EURACTIV France, il candidato del Partito Comunista alle prossime elezioni presidenziali, Fabien Roussel, ha affermato di voler essere il candidato dei giovani e dei lavoratori e ha criticato l’Europa per aver contrapposto i lavoratori francesi a quelli polacchi.

(Mathieu Pollet |  EURACTIV.fr)

///

BRUXELLES

Una richiesta per eliminare i limiti di età per la vaccinazione. Dal 1° luglio, il Belgio dovrebbe abbandonare tutti i limiti di età e lasciare che le persone scelgano quando vaccinarsi per evitare spazi vuoti durante le festività natalizie, ha detto mercoledì Jan Stroobants, capo di un centro di vaccinazione ad Anversa.

(Alexandra Brzozowski |  EURACTIV.com)

///

VIENNA

Il procuratore austriaco conclude l’indagine nell’hotspot COVID di Ischgl. La procura ha concluso la sua indagine sulla località invernale tirolese di Ischgl, uno dei principali hotspot COVID-19 in Europa durante la prima ondata dello scorso anno. Sebbene non sia ancora stato annunciato se verranno spiccate delle denunce, cinque funzionari pubblici locali, tra cui il sindaco di Ischgl e il commissario regionale, sono accusati di aver messo in pericolo la salute delle persone a causa di malattie trasmissibili.

(Oliver Noyan |  EURACTIV.de)

///

LUSSEMBURGO

Il Lussemburgo spenderà 367 milioni di euro in veicoli militari. Il governo ha deciso mercoledì di sostituire la sua flotta di veicoli militari corazzati con l’obiettivo di adempiere ai suoi impegni di spesa per la difesa come membro della NATO. I ministri hanno deciso di acquistare 80 veicoli blindati leggeri per l’esercito lussemburghese, ha affermato il ministro della Difesa François Bausch in una nota.

(Anne Damiani | EURACTIV.fr)


PAESI NORDICI E BALTICI

HELSINKI

Professori statunitensi accusano il procuratore finlandese di violazioni dei diritti umani. Dieci professori universitari conservatori che insegnano negli Stati Uniti si sono rivolti alla Commissione degli Stati Uniti per la libertà religiosa internazionale, sollecitandola a sanzionare il procuratore generale finlandese Raija Toiviainen per aver accusato un parlamentare di incitamento all’incitamento all’odio sulla base dell’orientamento sessuale.

(Pekka Vanttinen |  EURACTIV.com)


EUROPA MERIDIONALE

ROMA

La Commissione UE: l’economia italiana potrebbe peggiorare dopo la fine dei sostegni post-pandemia. L’economia italiana continua a soffrire di “eccessivi squilibri macroeconomici” dovuti a debito elevato, bassa produttività e prestiti in sofferenza – problemi che potrebbero aggravarsi con il ritiro delle misure di sostegno post-pandemia, ha avvertito la Commissione europea nelle raccomandazioni di primavera pubblicate mercoledì.

(Daniele Lettig | EURACTIV.it)

///

SPAGNA

I dati sulla disoccupazione in Spagna migliorano mentre l’economia si riprende gradualmente. La disoccupazione in Spagna è notevolmente migliorata a maggio, con 129.378 persone in meno in cerca di lavoro, il miglior dato ufficiale dal 1996.

(euroefe.es)

///

ATENE

Gli omicidi di mafia causano problemi al governo greco. Cinque omicidi su commissione legati alla mafia e alla criminalità organizzata in 40 giorni hanno scatenato l’allarme nel governo greco.

(Sarantis Michalopoulos |  EURACTIV.com)


GRUPPO DI VISEGRAD

PRAGA

Probabilmente il governo ceco sopravviverà a un voto di sfiducia. Il voto di sfiducia contro il governo di minoranza del primo ministro ceco Andrej Babiš nella camera bassa del Parlamento, previsto per giovedì, probabilmente fallirà, poiché sembra che il Partito Comunista abbia deciso di non sostenere la mozione.

(Ondřej Plevák |  EURACTIV.cz)

///

VARSAVIA

Rilasciati gli attivisti della minoranza polacca in Bielorussia. Irena Biernacka, Maria Tiszkowska e Anna Paniszewa, che erano state arrestate dalle autorità bielorusse per il loro coinvolgimento nella commemorazione dei partigiani polacchi durante e dopo la seconda guerra mondiale, sono al sicuro in Polonia dal 25 maggio grazie agli sforzi dei servizi diplomatici polacchi. Lo ha annunciato giovedì il ministero degli Esteri.

(Anna Wolska |  EURACTIV.pl)

///

BRATISLAVA

La Slovacchia deferita alla Corte di Strasburgo per non aver aiutato le attività costrette a chiudere durante la pandemia. La Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo esaminerà una denuncia presentata contro la Slovacchia per non aver risarcito le imprese che hanno dovuto chiudere durante la pandemia di COVID-19, ha confermato la rete di marchi di abbigliamento premium Denim.

(Michal Hudec |  EURACTIV.sk)

///

BUDAPEST

Nonostante le restrizioni, a Budapest si svolgerà la protesta contro l’università cinese. Più di 4.000 persone hanno già manifestato la loro intenzione di partecipare alla protesta contro il previsto campus ungherese dell’Università cinese di Fudan, che si terrà sabato fuori dal Parlamento.

(Vlagyiszlav Makszimov |  EURACTIV.com with Telex)


NOTIZIE DAI BALCANI

LUBIANA

Alcune parti della legge slovena sulle malattie trasmissibili sono state dichiarate incostituzionali. La Corte costituzionale slovena ha dichiarato incostituzionali le disposizioni della legge sulle malattie trasmissibili che il governo ha invocato per limitare la circolazione e le riunioni durante la pandemia, sostenendo che non vi erano garanzie sufficienti per imporre restrizioni radicali sui diritti fondamentali come il coprifuoco e il divieto di riunione pubblica.

(Sebastijan R. Maček |  sta.si)

///

BUCAREST

La Romania presenta il piano di ripresa. La Romania ha pubblicato integralmente il suo piano di ripresa e resilienza, due giorni dopo che il documento è stato presentato ufficialmente alla Commissione europea. Il governo dettaglia le molteplici riforme assunte, divise in quasi 500 obiettivi, ma anche gli ingenti investimenti, per un totale di 29,2 miliardi di euro. I settori che riceveranno i maggiori finanziamenti dal piano di rilancio sono i trasporti, l’istruzione e la sanità, ma il piano prevede anche riforme della legge sulle pensioni e della retribuzione dei dipendenti pubblici, per far fronte ai maggiori squilibri fiscali.

(Bogdan Neagu |  EURACTIV.ro)

///

ZAGABRIA

Il ministro delle finanze Marić: la Croazia è in una zona finanziaria sicura. La revisione del bilancio, proposta mercoledì dal governo, mantiene la Croazia in una zona finanziaria sicura, ha affermato il ministro delle finanze Zdravko Marić dopo la riunione del gabinetto.

(Željko Trkanjec | EURACTIV.hr)

///

BELGRADO | PRISTINA

Kurti: L’incontro di Bruxelles con Vučić aprirà un “nuovo capitolo”. Il primo ministro del Kosovo Albin Kurti ha detto mercoledì a Pristina che il suo incontro con il presidente serbo Aleksandar Vučić a Bruxelles, che si svolgerà questo mese, segnerà l’apertura di “un nuovo capitolo”, non la ripresa del dialogo precedente. Da parte sua, Vučić ha detto che non gli sarà chiesto di riconoscere il Kosovo.

(EURACTIV.rs)

///

SARAJEVO

Dodik: la nomina dell’Alto rappresentante della Bosnia-Erzegovina non è nell’interesse della Republika Srpska. Il membro serbo della Presidenza della Bosnia ed Erzegovina, Milorad Dodik, ha dichiarato mercoledì a Belgrado che la Republika Srpska (RS) non è contraria agli accordi di Dayton, ma è favorevole al rispetto della Costituzione. Ha aggiunto che la nomina di Christian Schmidt come nuovo Alto Rappresentante della BiH è stata “diretta contro gli interessi della RS e del popolo serbo in Bosnia-Erzegovina”.

(EURACTIV.rs)

///

SKOPJE

Gli investimenti esteri netti della Macedonia del Nord crollano dell’82%. Gli investimenti diretti esteri netti (IDE) in Macedonia del Nord sono crollati bruscamente a 25,7 milioni di euro nel primo trimestre del 2021, rispetto ai 140,7 milioni di euro nello stesso periodo dello scorso anno, secondo i dati preliminari della banca centrale riportati da Intellinews.
La Banca mondiale ha dichiarato di recente che il disavanzo delle partite correnti della Macedonia del Nord è leggermente aumentato al 3,5% del PIL per il 2020 e che i suoi IDE netti sono stati quasi dimezzati poiché gli investimenti esteri precedentemente annunciati sono stati ritardati. La nuova strategia fiscale adottata dal governo prevede tassi di crescita superiori al 5% e un calo della disoccupazione dell’8,6% fino al 2026. Nel frattempo, il primo ministro Zoran Zaev ha annunciato diversi ingenti investimenti nel prossimo periodo, tra cui quello del rivenditore tedesco Lidl, che prevede di aprire i primi negozi nel paese.

(Željko Trkanjec | EURACTIV.hr)

///

TIRANA

Il primo ministro albanese Rama in visita ad Ankara. Il primo ministro albanese Edi Rama ha annunciato mercoledì sui social media che partirà per una visita di due giorni ad Ankara per aumentare la cooperazione bilaterale per l’avanzamento di progetti congiunti e organizzare contatti con investitori in diversi campi come la tecnologia e il turismo.

(Željko Trkanjec | EURACTIV.hr)


AGENDA

  • Francia: il ministro della Digitalizzazione lussemburghese, Marc Hansen, parlerà all’Assemblea nazionale francese nell’ambito di un dibattito sulla costruzione della sovranità digitale europea.
  • Lussemburgo: il vice primo ministro e ministro della Mobilità François Bausch parteciperà giovedì a un Consiglio dei trasporti con i suoi omologhi europei in Lussemburgo.
  • La Spagna donerà 15 milioni di dosi di vaccino COVID-19 all’America Latina, come parte del meccanismo internazionale Covax.
  • Polonia: il presidente Andrzej Duda incontrerà a Varsavia la leader dell’opposizione bielorussa Sviatlana Tsikhanouskaya.
  • Repubblica Ceca: giovedì alle 9 la camera bassa del Parlamento discuterà una mozione di sfiducia contro il governo.
  • Serbia: l’inviato USA per i Balcani occidentali Matthew Palmer e il rappresentante speciale dell’UE per il dialogo Belgrado-Pristina, Miroslav Lajčak, sono in visita in Serbia, dove incontreranno il primo ministro Ana Brnabić e il presidente Aleksandar Vučić. Brnabić incontrerà anche il ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto.

***

[A cura di Sarantis Michalopoulos, Daniel Eck, Josie Le Blond]