Le Capitali – Francia, lo scrittore di estrema destra Éric Zemmour supera Marine Le Pen nei sondaggi

Nonostante non abbia ancora annunciato ufficialmente la sua candidatura, Zemmour sembra essere il favorito tra l'elettorato francese di destra. [EPA-EFE/CHRISTOPHE PETIT TESSON]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo del Network EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita, vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.
Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante sotto.

Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo La Commissione Ue presenta la prima strategia contro l’antisemitismo di Alessandro Follis, EURACTIV Italia. 

Leggete anche Caro bollette, dalla Grecia la proposta di un fondo comune europeo contro l’aumento dei prezzi di Daniele Lettig, EURACTIV Italia.


Le notizie dall’Europa che vale la pena leggere. Benvenuti su le Capitali di EURACTIV.

Le notizie di oggi dalle Capitali:

PARIGI

Lo scrittore di estrema destra Éric Zemmour supera Marine Le Pen nei sondaggi. Un nuovo sondaggio pubblicato mercoledì ha avuto eco in tutta la Francia: il 17% degli intervistati ha fatto il nome del saggista francese di estrema destra Éric Zemmour per le prossime elezioni presidenziali. Pur non essendo ancora ufficialmente candidato alla presidenza, Zemmour si piazza così secondo nella corsa per l’Eliseo, superando la leader di destra Marine Le Pen. Per saperne di più.

La Francia vuole prendere il timone del gruppo Renew nel Parlamento Ue. Stéphane Séjourné, capo della delegazione francese del gruppo centrista Renew Europe al Parlamento europeo, ha annunciato la sua candidatura alla presidenza del partito dopo la partenza di Dacian Cioloş. Il voto è previsto per il 19 ottobre, ha appreso EURACTIV. Per saperne di più.

///

PRESIDENZA UE

I leader dell’UE offrono parole e fondi ai disillusi Balcani occidentali. I leader dell’UE non sono riusciti a prendere ulteriori impegni tangibili per l’allargamento mercoledì, promettendo ancora una volta un più ampio sostegno economico a dei Balcani occidentali sempre più disillusi, nella speranza di mantenere la regione nella sfera europea.

La Repubblica Ceca vuole ospitare il prossimo vertice UE-Balcani occidentali durante il suo turno di sei mesi alla guida del Consiglio dell’UE, dopo la Francia. L’ha appreso EURACTIV. Per saperne di più.

I gruppi politici dell’UE si incontrano a margine del vertice sui Balcani occidentali. I colloqui sul futuro dei Paesi dei Balcani occidentali nell’UE si sono svolti tra leader e politici di diversi gruppi politici a margine del vertice UE-Balcani occidentali di questa settimana. Per saperne di più.

///

ISTITUZIONI UE

Il rappresentante del Parlamento europeo: La crisi afghana ha “serie implicazioni” per l’UE. Tra Lituania e Polonia che cercano di legalizzare i respingimenti e l’UE che non riesce a invertire pratiche che violano il diritto comunitario, è in corso un forum ad alto livello sull’Afghanistan. Per saperne di più.
///

BERLINO

I piccoli partiti preferiscono i socialdemocratici ai conservatori per i colloqui di coalizione. Dopo delle elezioni federali inconcludenti, i Verdi e i liberali dell’FDP hanno affermato di voler avviare discussioni su una potenziale coalizione con i socialdemocratici dell’SPD piuttosto che con la CDU/CSU della cancelliera uscente Angela Merkel. Le prime discussioni sono previste per giovedì. Leggi la storia completa.

Riciclaggio di denaro: 1.400 agenti perquisiscono 81 edifici nella Germania occidentale. La polizia ha perquisito 81 località in più di 20 città della Bassa Sassonia, della Renania settentrionale-Vestfalia (NRW) e di Brema in una massiccia operazione contro il riciclaggio di denaro sporco e la criminalità organizzata che includeva forze speciali, sicurezza dello Stato e investigatori fiscali. Per saperne di più.

///

VIENNA

Il cancelliere Kurz indagato per corruzione. La Procura per gli affari economici e la corruzione (WKStA) ha avviato indagini contro il cancelliere austriaco Sebastian Kurz e altre nove persone che appartengono alla sua cerchia ristretta per accuse di corruzione, abuso di fiducia e corruzione. Per saperne di più.


REGNO UNITO E IRLANDA

LONDRA

L’ottimismo di Johnson è “vacuo ed economicamente analfabeta”. Il discorso di Boris Johnson alla conferenza del Partito Conservatore di mercoledì (6 ottobre) è stato definito “economicamente analfabeta”. Leggero sulla politica e pesante sulle battute, Johnson ha fatto affidamento sul fatto che il suo ottimismo post-Brexit è condiviso dagli elettori. Per saperne di più.

///

DUBLINO

Cade il principale ostacolo all’adesione dell’Irlanda all’accordo fiscale dell’OCSE. La leggera riformulazione di una frase nella una bozza aggiornata dell’accordo globale sulle imposte sulle aziende dell’OCSE rappresenta un punto di svolta per l’Irlanda mentre si avvicina il momento di firma dell’accordo. Per saperne di più.


NORD EUROPA E PAESI BALTICI

VILNIUS

I migranti stanno morendo di fame in Bielorussia, vicino al confine lituano, afferma un’ONG. Un gruppo di migranti affamati e congelati è bloccato in Bielorussia, a circa 50 metri dal confine lituano, secondo le informazioni ricevute mercoledì dall’Istituto di monitoraggio dei diritti umani (HRMI). Per saperne di più.


EUROPA MERIDIONALE

ROMA

La coalizione di governo italiana si spacca sulla riforma fiscale. Dopo la sconfitta della Lega nelle elezioni amministrative del weekend scorso, i ministri appartenenti alla quota leghista del governo si sono rifiutati di partecipare alla riunione del Consiglio dei ministri indetta per approvare il nuovo disegno di legge di riforma fiscale. La decisione della Lega indica uno scontento crescente nel governo del presidente del Consiglio Mario Draghi. Per saperne di più.

///

MADRID

Sei milioni di spagnoli ora vivono in condizioni di estrema povertà. Gli effetti collaterali economici e sociali della crisi COVID-19 sono stati devastanti per la Spagna, con sei milioni di cittadini che vivono in grave povertà e 11 milioni a rischio di esclusione sociale, secondo i dati di un rapporto pubblicato mercoledì dall’ONG cattolica Caritas. Per saperne di più.

///

LISBONA

Il Portogallo dovrebbe tornare ai livelli di ricchezza pre-pandemia nel 2022. Il Portogallo dovrebbe tornare ai livelli di ricchezza pre-pandemia l’anno prossimo, ha detto mercoledì il governo, aggiungendo che sta effettuando una revisione al rialzo delle stime di crescita fino al 2022. Per saperne di più.

Il primo ministro Costa: L’UE “deve fare ordine” prima di aprire le porte ai nuovi membri. “L’Unione europea deve finire di mettere ordine in casa” prima di aprire le sue porte ai nuovi Stati membri, per evitare di ripetere gli errori dell’ultima grande ondata di allargamento, ha detto ai giornalisti il ​​primo ministro António Costa al termine del vertice UE-Balcani occidentali a Brdo pri Kranju, vicino a Lubiana, mercoledì. Per saperne di più.

///

ATENE

La bassa precentuale di smart working in Grecia potrebbe essere maggiore di quanto si pensava. Secondo i numeri registrati nel sistema nazionale greco, solo il 5% delle persone in Grecia ha uno status di “ufficio domestico” (ERGANI). Ma è noto che le aziende in Grecia sottostimano le ore effettivamente svolte in smart working. Per saperne di più.


GRUPPO DI VISEGRAD

PRAGA

I centri di disinformazione filo-russi prendono di mira i pirati cechi prima delle elezioni. Otto mesi fa, i sondaggi d’opinione suggerivano che il Partito Pirata Ceco (Verdi/EFA) e il partner della coalizione Sindaci e Indipendenti (PPE) avrebbero potuto ottenere più del 25% dei voti. Ma alla vigilia delle elezioni parlamentari ceche, faticano a raggiungere il 20%, e c’è lo zampino di una campagna di disinformazione online. Per saperne di più.

///

VARSAVIA

La Corte di giustizia critica ancora una volta la riforma giudiziaria polacca. La Corte di giustizia europea ha emesso una pronuncia pregiudiziale mercoledì (6 ottobre), affermando che un giudice polacco è stato spostato erroneamente da un tribunale all’altro senza la dovuta considerazione o consultazione. Per saperne di più.

///

BUDAPEST

Il ministro degli esteri ungherese sembra muoversi verso un’imposta minima globale nei colloqui con Blinken. Il ministro degli Affari esteri e del commercio Péter Szijjártó ha incontrato il suo omologo statunitense Antony Blinken a Parigi su un’unica questione: l’imposta minima globale sulle aziende. Per saperne di più.

///

BRATISLAVA

La Slovacchia è preoccupata per il piano di Orban di acquistare i terreni coltivabili slovacchi. Il ministro degli Esteri Ivan Korčok, che martedì ha incontrato il suo omologo ungherese Péter Szijjártó, ha criticato la risoluzione del governo ungherese che crea un fondo di capitale privato per i seminativi, ponendo così le basi per “l’espansione internazionale delle aziende agricole nazionali”.

“Abbiamo chiesto all’Ungheria di fare propri programmi di governo che si estendano alla Slovacchia o che vengano attuati sul nostro territorio solo dopo un accordo reciproco”, ha aggiunto Korčok. Per saperne di più.


NOTIZIE DAI BALCANI
BELGRADO

Vucic: La Serbia vuole sopravvivere, vuole rapporti sia con l’UE che con Russia e Cina. Il presidente serbo Aleksandar Vučić ha dichiarato a Brdo il 6 ottobre che la Serbia deve continuare a pensare a se stessa e alle sue relazioni con la Russia e la Cina, e che nessuno dovrebbe obiettare contro “la volontà della Serbia di sopravvivere”. Per saperne di più.

///

SOFIA

Magnate bulgaro nominato nei Pandora Papers. Il magnate bulgaro Delyan Peevski e sua madre Irena Krasteva sono stati nominati nei Pandora Papers ha rivelato bird.bg, il partner bulgaro dell’International Consortium of Investigative Journalists (ICIJ), che ha lanciato l’inchiesta. Per saperne di più.

///

BUCAREST

Il bilancio delle vittime del COVID-19 in Romania raggiunge un nuovo record. La quarta ondata di pandemia sta colpendo duramente la Romania, con il bilancio delle vittime più alto registrato mercoledì con 331 vittime di COVID-19. Per saperne di più.

///

ZAGABRIA | BELGRADO

Vucic: Vedrò cosa fare per quanto riguarda la definizione della lingua croata. Il presidente serbo Aleksandar Vučić si è lamentato con il primo ministro croato Andrej Plenković “della brutale campagna che si sta conducendo in Croazia contro la Serbia”. I due si sono incontrati al vertice dei Balcani occidentali. Per saperne di più.

///

SARAJEVO

Candidato ad ambasciatore: la corruzione in Bosnia-Erzegovina danneggia la sicurezza nazionale degli Stati Uniti. Un candidato statunitense alla carica di ambasciatore in Bosnia ed Erzegovina, Michael Murphy, ha chiesto la riforma dello stato di diritto e le attività anticorruzione nel paese poiché danneggerebbero la sicurezza nazionale USA. Per saperne di più.

///

PRISTINA

Il Kosovo chiede la liberalizzazione dei visti prima del vertice Ue-Balcani occidentali. Il primo ministro del Kosovo Albin Kurti ha chiesto all’UE di liberalizzare i visti per i suoi cittadini. Per saperne di più.

///

TIRANA

Il primo ministro Rama si aspetta poco dal vertice UE-Balcani occidentali. Il primo ministro albanese Edi Rama ha affermato di aspettarsi molto poco dal vertice UE-Balcani occidentali che si terrà in Slovenia questa settimana. Dando un commento al quotidiano spagnolo El Pais, Rama ha affermato che l’UE ha molti problemi interni che si traducono in una mancanza di progressi nell’allargamento per l’Albania e altre speranze. Per saperne di più.


AGENDA:

  • UE/NATO: l’UE tiene un forum sui rifugiati afghani, con UNHCR, Stati Uniti, Regno Unito, Canada / i ministri della giustizia dell’UE si incontrano in Lussemburgo / I consiglieri per la sicurezza nazionale della NATO si incontrano / Il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jake Sullivan visita Bruxelles.
  • Germania: Visita d’addio a Roma della Cancelliera Merkel. Incontrerà Papa Francesco, Primo Ministro Draghi.
  • Francia: il presidente Emmanuel Macron incontrerà l’ex presidente nigeriano Olusegun Obasanjo, mentre il ministro degli Esteri Jean-Yves Le Drian avrà un incontro con gli ambasciatori in Africa.
  • Paesi Bassi: attivisti per il clima protestano contro le spedizioni alimentate con i combustibili fossili presso la sede globale di Ikea.
  • Irlanda: il vicepresidente della Commissione europea Maros Sefcovic tiene un discorso in collegamento video sull’attuazione del protocollo dell’Irlanda del Nord / il governo irlandese si riunisce per decidere se aderire al piano di riforma fiscale globale dell’OCSE.
  • Svezia: viene annunciato il Nobel per la letteratura.
  • Italia: il ministro degli Esteri Luigi di Maio interverrà all’evento di chiusura del B20 International Business Summit a Roma.
  • Grecia: il parlamento vota per ratifica accordo difesa con Francia / il commissario europeo Margaritis Schinas visita Atene.
  • Polonia: il Senato discute il disegno di legge sulle restrizioni delle domande di asilo.
  • Romania: il presidente Klaus Iohannis visita la centrale nucleare di Cernavoda per festeggiare i 25 anni dall’apertura del suo primo reattore.
  • Croazia: il Parlamento continua la sua sessione, discutendo una relazione della Banca nazionale croata sulla situazione finanziaria, la stabilità dei prezzi e l’attuazione della politica monetaria nella seconda metà del 2020.
***

[A cura di Alexandra Brzozowski, Sarantis Michalopoulos, Daniel Eck, Zoran Radosavljevic]