Le Capitali – Finlandia, i Verdi virano a favore della NATO

All'inizio di questa settimana, l'eurodeputato Ville Niinistö ha previsto che la domanda di adesione alla NATO della Finlandia potrebbe essere presentata entro i prossimi cinque anni. [EPA-EFE/TOMS KALNINS]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo della rete di EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita. Vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.

Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante qui sotto.


Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo Elezioni 2022 in Europa. Dalla Francia all’Ungheria: le sfide più attese di Valentina Iorio. 

Leggete anche Il 2022 e ‘l’anello di fuoco’ che continua a bruciare intorno all’Europa di Alexandra Brzozowski e Reazione EURACTIV Italia.


Le notizie dall’Europa che vale la pena leggere. Benvenuti su le Capitali di EURACTIV.


Le notizie di oggi dalle Capitali:

HELSINKI

Dichiarazioni recenti del partito dei Verdi, membro della coalizione di governo, suggeriscono che l’adesione della Finlandia alla NATO potrebbe essere finalizzata entro appena cinque anni. Per saperne di più.


PRESIDENZA UE

Macron afferma che farà annunci sulla politica spaziale a febbraio. Martedì il presidente francese Emmanuel Macron ha dichiarato al quotidiano Le Parisien che ospiterà un vertice sulla strategia spaziale dell’Unione europea con i ministri dell’Unione a febbraio. “Farò annunci sulla nostra strategia”, ha detto Macron nell’intervista, aggiungendo che l’incontro si terrà a Tolosa, dove ha sede il conglomerato dell’aviazione, della difesa e dello spazio Airbus.
(EURACTIV.com)


EUROPA OCCIDENTALE 
PARIGI

I test per il COVID-19 sono costati alla Francia 1 miliardo di euro solo a dicembre.Un aumento significativo dei test COVID-19 a dicembre ha visto il conto per lo stato francese salire a 1 miliardo di euro, secondo il quotidiano Les EchosPer saperne di più.

///

BERLINO

I Verdi aprono la strada al secondo mandato del presidente tedesco. Frank-Walter Steinmeier, già membro dell’SPD, è ora ufficialmente candidato per un secondo mandato, poiché i Verdi hanno deciso di appoggiarlo. Per saperne di più.

/// 

VIENNA

I Verdi europei pensano di citare in giudizio la Commissione per le regole della tassonomia green. I Verdi europei stanno attualmente valutando se seguire l’esempio austriaco e citare in giudizio la Commissione europea per le norme sulla tassonomia dell’UE che potrebbero etichettare l’energia nucleare e il gas come fonti energetiche “verdi”. Per saperne di più.


NORD EUROPA E PAESI BALTICI

VILNIUS

Intervista: Perché così tanti curdi sono andati in Bielorussia? La delusione politica, la mancanza di opportunità economiche e il sogno di una vita migliore sono le ragioni per cui molti richiedenti asilo che entrano in Lituania dalla Bielorussia provengono dal Kurdistan iracheno, una regione considerata una delle più ricche e stabili della regione. Per saperne di più.

/// 

COPENAGHEN

Il governo danese sotto pressione per boicottare le Olimpiadi invernali di Pechino. La pressione per boicottare le Olimpiadi invernali di Pechino a causa della situazione dei diritti umani in Cina incombe sul governo socialdemocratico, mentre diversi partiti in parlamento esprimono la loro preoccupazione. Per saperne di più.


REGNO UNITO E IRLANDA

DUBLINO

Il presidente irlandese chiede ai leader dell’UE di sostenere la copertura vaccinale globale. Il presidente irlandese Michael D. Higgins ha scritto agli altri 14 membri del Gruppo Arraiolos, sollecitando il sostegno alla rinuncia ai brevetti sui vaccini COVID-19 e l’aumento delle vaccinazioni a livello globale. Per saperne di più.


EUROPA MERIDIONALE

ROMA

L’elezione del presidente italiano si terrà durante il picco previsto della nuova ondata di casi di COVID-19. Con l’aumento dei casi di COVID-19 in tutto il paese, il voto per il nuovo presidente italiano, che sarà eletto dalla Camera dei deputati e dal Senato dal 24 gennaio, sta diventando problematico. Per saperne di più.

///

MADRID

La Spagna ha chiuso il 2021 con una riduzione record della disoccupazione che non si registrava dal 2007. La Spagna ha registrato la più grande riduzione annuale della disoccupazione, che è calata di oltre il 20% nel 2021 rispetto al 2020, la diminuzione più significativa da gennaio 2007. Per saperne di più.

///

LISBONA

Il Portogallo aumenterà le postazioni di voto mobili per le prossime elezioni. Il governo raddoppierà il numero di postazioni mobili per il voto nelle prossime elezioni legislative a causa dell’aumento dei casi di COVID-19, ha annunciato martedì l’assistente del segretario di Stato e dell’amministrazione interna. Per saperne di più.

///

ATENE

I decessi legati al COVID rimangono alti in Grecia. Il tasso di decessi dovuti a COVID resta elevato da mesi ormai, e martedì la Grecia ha riportato un nuovo record di 50.126 nuovi casi. Per saperne di più.


GRUPPO DI VISEGRAD

VARSAVIA

Il ministro della giustizia polacco chiede a Varsavia di bloccare il “folle” pacchetto climatico dell’UE. La “folle politica climatica” dell’UE deve essere respinta affinché le bollette dell’elettricità diminuiscano, ha affermato su Twitter il ministro della Giustizia polacco e leader di Solidarna Polska, Zbigniew Ziobro. Per saperne di più.

///

PRAGA

Praga afferma che Polonia e Ungheria hanno violato lo stato di diritto. Lo stato di diritto è stato violato in Ungheria e Polonia, ha dichiarato in un’intervista a Hospodářské noviny il nuovo ministro degli Affari europei della Repubblica Ceca, Mikuláš Bek (STAN, PPE). Per saperne di più.

///

BUDAPEST

I comuni dell’opposizione ungheresi affermano di avvertire il calore della vendetta del partito al governo. Le città gestite da sindaci dell’opposizione hanno un deficit di bilancio  crescente a causa del doppio colpo delle decisioni del partito di governo che le privano delle entrate, e dei costi più elevati derivanti dai prezzi dell’energia alle stelle. Per saperne di più.

///

BRATISLAVA

La Slovacchia è il primo paese della regione ad adottare un sistema di deposito per le bottiglie di plastica. Da lunedì, gli slovacchi possono restituire bottiglie e lattine di plastica intatte ai supermercati. La Slovacchia è diventata il primo paese dell’Europa centrale e l’ottavo paese dell’UE ad introdurre un sistema di depositi di questo tipo. Per saperne di più.


NOTIZIE DAI BALCANI

LUBIANA

Commissioni più elevate fanno crescere i prezzi dell’energia. L’Agenzia slovena per l’energia ha deciso di aumentare gli oneri di rete che rappresentano circa un terzo della bolletta elettrica a partire da Capodanno, una mossa che è stata pesantemente criticata dato che il paese ha attualmente alcuni dei prezzi dell’elettricità all’ingrosso più alti dell’UE. Leggi di più.

 ///

ZAGABRIA

Previsto un esodo di croati verso la Svizzera. La Svizzera ha aperto il suo mercato del lavoro ai lavoratori croati il 1° gennaio, il che incoraggerà ulteriormente l’emigrazione dei giovani dalla Croazia, ha scritto il quotidiano Večernji ListPer saperne di più.

 ///

ZAGABRIA | SARAJEVO

Croazia e Bosnia-Erzegovina registrano i primi casi di “flurona”. Sia la Croazia che la Bosnia-Erzegovina (BiH) hanno confermato i loro primi casi di “flurona”, un termine usato per descrivere una persona infettata contemporaneamente da COVID-19 e influenza. Per saperne di più.

///

BUCAREST

Bloccate le trattative per il lasciapassare. La coalizione rumena non è riuscita a trovare un accordo sui pass COVID obbligatori per i lavoratori, ma i colloqui potrebbero riprendere la prossima settimana. Per saperne di più.

///

SOFIA

La Bulgaria non scambierà il veto su Skopje per visti USA e Schengen. La Bulgaria non cercherà di negoziare il veto dell’UE sulla Macedonia del Nord in cambio dell’adesione a Schengen e dell’abolizione dei visti per entrare negli Stati Uniti, come proposto da Slavi Trifonov, leader di uno dei quattro partiti della coalizione di governo. Per saperne di più.

///

BELGRADO

Molte città serbe non dispongono di sistemi automatici di monitoraggio dell’inquinamento atmosferico. La negazione dell’inquinamento atmosferico eccessivo a tutti i livelli dell’amministrazione serba ha ulteriormente ritardato l’attuazione di misure appropriate, mentre diverse città in Serbia, i cui residenti rappresentano collettivamente il 19% della popolazione totale, non dispongono di sistemi automatici di monitoraggio dell’inquinamento atmosferico, ha detto martedì l’Associazione nazionale per l’ambiente (NEA) in un comunicato stampa. Per saperne di più.

Esperti: L’inflazione colpisce già le famiglie povere in Serbia. Le famiglie povere in Serbia sono già colpite da un tasso di inflazione del 10-15%, sebbene il tasso di crescita annuale di tutti i prezzi sia stato del 7,5% nel novembre 2021, ha affermato martedì Pavle Petrović, professore emerito presso la Facoltà di economia di Belgrado e presidente del Consiglio fiscale.  Per saperne di più.

///

PRISTINA

Il Kosovo vieta il mining di criptovalute nel mezzo della crisi energetica. Il governo del Kosovo ha deciso di vietare l’estrazione di criptovalute poiché il paese deve affrontare una delle peggiori carenze energetiche della sua storia. Per saperne di più.

///

SARAJEVO

Il governo della Republika Srpska intraprende un pericoloso progetto per l’energia con un investitore cinese. Il governo dell’entità serba della Bosnia ed Erzegovina, Republika Srpska (RS), ha firmato un contratto con un investitore cinese per la costruzione di un’altra centrale idroelettrica sul fiume Trebišnjica nell’Erzegovina orientale, sebbene il progetto rappresenti un rischio ecologico che potrebbe seriamente minacciare il fiume Neretva. Per saperne di più.

///

TIRANA

Il negoziatore albanese dell’UE punta il dito contro la Francia. Diversi Stati membri non sono entusiasti dell’integrazione nell’UE, e questo suggerisce che la Francia potrebbe essere tra loro, secondo il capo negoziatore dell’Albania con l’Unione europea, Zef Mazi. Per saperne di più.


AGENDA

  • Ue: Il capo della diplomazia dell’UE, Josep Borrell, continua la visita di tre giorni in Ucraina, per visitare la prima linea con la controparte ucraina Dmytro Kuleba.
  • Germania: il ministro degli Esteri Annalena Baerbock si reca a Washington DC.
  • Croazia: il ministro degli Esteri Gordan Grlić Radman in visita a Sarajevo e Mostar.

***

[A cura di Sarantis Michalopoulos, Alexandra Brzozowski, Daniel Eck, Benjamin Fox, Zoran Radosavljevic, Alice Taylor]