Le Capitali – Finlandia e Estonia fanno squadra per liberarsi dal gas russo

Il progetto per la gestione congiunta di un terminale galleggiante di Gnl, annunciato il 7 aprile, sarebbe in fase di realizzazione, anche se sono ancora pochi i dettagli resi noti. [Shutterstock/Wojciech Wrzesien]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo della rete di EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita. Vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.

Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante qui sotto.


Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo in lingua originale: Gli Stati Uniti aprono a soluzioni per il Sahara occidentale mentre il Marocco intensifica gli sforzi di lobbying di Eleonora Vasques.


Le notizie dall’Europa che vale la pena leggere. Benvenuti su le Capitali di EURACTIV.


Le notizie di oggi dalle Capitali

HELSINKI | TALLINN

Finlandia e Estonia, presto un terminale galleggiante di Gnl per liberarsi dal gas russo. La Finlandia e l’Estonia hanno preso la decisione di noleggiare un’unità galleggiante di stoccaggio e rigassificazione, nel tentativo di rendersi indipendenti dal gas russo. Il progetto, annunciato il 7 aprile, è in corso, anche se pochi dettagli sono stati resi noti in questa fase. Per saperne di più.

///

PARIGI 

Macron e Le Pen si scontrano sulla Russia. I due candidati alle Presidenziali francesi si sono confrontati sul tema delle sanzioni alla Russia. Il Presidente in carica Emmanuel Macron ha chiesto a Marine Le Pen spiegazioni sulla sua dipendenza finanziaria da Mosca. Per saperne di più.

///

L’AIA | BERLINO

Paesi Bassi e Germania estrarranno gas naturale dal Mare del Nord. La Germania lavorerà insieme alla società olandese di esplorazione e produzione, One-Dyas, per gestire un giacimento di gas nel Mare del Nord, a Schiermonnikoog e nelle isole di Wadden, ha riferito mercoledì l’emittente olandese NOS. Per saperne di più.

///

BERLINO

La consegna di armi pesanti non è più un tabù, dice la Ministra degli esteri. Mentre il Cancelliere tedesco Olaf Scholz tentenna sulla questione degli aiuti all’Ucraina, mercoledì la Ministra degli esteri Annalena Baerbock ha riferito che la consegna di armi pesanti a Kiev è un’opzione sul tavolo. Tuttavia, le condizioni precarie della Bundeswehr non consentono spedizioni immediate. Per saperne di più.

///

VIENNA

Le scuole austriache dicono addio alle mascherine obbligatorie. Dalla prossima settimana, le mascherine non dovranno più essere indossate nelle scuole dell’Austria, ha confermato mercoledì il Ministro dell’istruzione Martin Polascheck (ÖVP). Per saperne di più.


GRAN BRETAGNA E IRLANDA

LONDRA

Protocollo Irlanda del Nord, il Regno Unito si prepara a riscriverlo unilateralmente. Il governo britannico è pronto a modificare unilateralmente il protocollo relativo all’Irlanda del Nord, anche se non dovesse raggiungere un accordo con l’Ue sul tema, ha riferito mercoledì ai parlamentari il Ministro per la Brexit Jacob Rees Mogg. Per saperne di più.

///

DUBLINO 

Rifugiati ucraini ospitati negli stadi per carenza di alloggi. Gli alloggi per i rifugiati provenienti dall’Ucraina stanno finendo in Irlanda. La carenza costringe le autorità a preparare gli stadi per ospitare temporaneamente i rifugiati in arrivo. Per saperne di più.


PAESI NORDICI E BALTICI

STOCCOLMA

I Parlamentari svedesi litigano sulle pensioni. La riforma di punta del governo svedese nel bilancio di primavera che, con un occhio alle elezioni autunnali, promette un aumento ai pensionati del Paese, potrebbe essere fatta deragliare dall’opposizione. Per saperne di più.

///

COPENAGHEN

La Danimarca come il Regno Unito cerca di affidare la gestione dei migranti al Ruanda. La Danimarca sta cercando di raggiungere un accordo con il Ruanda, una settimana dopo che il Regno Unito ha firmato un discusso patto di asilo con il paese dell’Africa orientale. Per saperne di più.

///

OSLO

La Norvegia donerà un sistema di difesa aerea all’Ucraina. Il governo norvegese ha deciso di donare un sistema di difesa aerea Mistral all’Ucraina, ha annunciato mercoledì il Ministro della difesa Bjørn Arild Gram. Per saperne di più.


SUD EUROPA

MADRID

Lo scandalo dello spionaggio mette veleno tra Spagna e Catalogna. Dopo che Citizen Lab ha rivelato che decine di politici catalani pro-indipendenza sono stati presi di mira con lo spyware Pegasus del gruppo NSO, tra il 2015 e il 2020, la Ministra della difesa Margarita Robles ha detto che i servizi segreti spagnoli rispettano pienamente la legislazione in materia. Per saperne di più.

///

ATENE

La Grecia aumenta il salario minimo in un momento di pesante inflazione. Il governo conservatore greco di Nuova Democrazia ha deciso di aumentare il salario minimo a 713 euro da 663 euro. Tuttavia, l’opposizione e i sindacati hanno detto che si tratta di “noccioline”, non sufficienti a proteggere dall’aumento dei prezzi. Per saperne di più.

///

ROMA

Mediterranea critica la collaborazione italiana con le autorità costiere libiche. Mediterranea, la piattaforma della società civile che si occupa di migranti in mare, ha criticato le autorità italiane per aver consegnato due barche al comandante Youssef Bishi dell’Amministrazione Generale per la Sicurezza Costiera (GACS) libica. Per saperne di più.

///

LISBONA

Il Premier Costa esclude il servizio militare obbligatorio. Il Premier António Costa, mercoledì, ha escluso l’ipotesi di un ritorno del servizio militare obbligatorio, aggiungendo che l’Ucraina deve andare avanti nel suo accordo di collaborazione con l’UE. Per saperne di più.

In Sines produzione di Diesel a rischio a causa dell’invasione russa in Ucraina. Se non si troveranno alternative per garantire le forniture di gasolio sottovuoto, comprato dalla Russia, la produzione di Diesel nella raffineria Galp di Sines potrebbe pagarne le conseguenze nel mese di maggio. Lo ha detto mercoledì Andy Brown, amministratore delegato della raffineria. Per saperne di più.


VISEGRAD 

PRAGA

Praga spinge per acquisti congiunti di farmaci orfani da parte dell’Ue. Il Ministro della salute ceco Vlastimil Válek ha richiesto l’acquisto congiunto dell’Ue dei farmaci orfani, usati contro le malattie rare. Contratti Ue, se realizzati, potrebbero portare a una riduzione del prezzo dei farmaci e a un aumento della loro disponibilità per i pazienti. Per saperne di più.

///

BUDAPEST 

Gli ungheresi non vogliono dipendere dal gas russo, ma rifiutano la guerra. Più di tre quarti degli ungheresi vorrebbero che l’energia fosse prodotta a livello locale, azzerando la dipendenza dal gas russo. Allo stesso tempo, desiderano rimanere saldamente fuori dalla guerra. Lo dicono alcuni sondaggi pubblicati mercoledì, come riferisce Telex. Per saperne di più.

///

BRATISLAVA

La polizia slovacca, dopo aver arrestato l’ex Ministro dell’Interno, accusa l’ex Premier Fico. L’ex Primo Ministro Robert Fico, martedì, è stato accusato di aver creato e guidato un gruppo criminale durante i suoi tre governi. Il Ministro degli interni di allora, Róbert Kaliňák, era già stato arrestato con le stesse accuse.  Per saperne di più.


NOTIZIE DAI BALCANI

SOFIA

Il Presidente bulgaro strigliato per aver chiamato “fratelli” ucraini e russi. Ucraini e russi non dovrebbero essere chiamati “popoli fratelli” dopo l’aggressione della Russia. Lo ha detto il Ministro degli esteri ucraino Dmytro Kuleba in risposta all’appello del Presidente bulgaro Rumen Radev, che mercoledì ha caldeggiato la fine della guerra tra “popoli slavi fratelli, come quello ucraino e quello russo”. Per saperne di più.

///

ZAGABRIA

Tensioni tra il Premier e il Presidente della Croazia. L’attacco “volgare e oltraggioso” del Presidente Zoran Milanović contro l’Unione democratica croata (HDZ) e il Premier Andrej Plenković riflette il nervosismo di Milanović, ha detto Plenković, aggiungendo che taglierà ogni ponte con lui. Per saperne di più.

///

LUBIANA 

Il conto di un hotel costa al Ministro dell’agricoltura le dimissioni. Il Ministro dell’agricoltura sloveno Jože Podgoršek si è dimesso, a soli quattro giorni dalle elezioni generali, dopo che i media hanno reso noto il conto di un suo soggiorno di un weekend in un hotel di lusso. Per saperne di più.

///

BELGRADO

Borrell: la Serbia difenda la libertà di espressione e i diritti umani. La Serbia dovrebbe fare un ulteriore sforzo per sostenere la libertà di espressione e rafforzare le istituzioni per i diritti umani, ha detto l’Alto rappresentante per gli affari esteri dell’Ue Josep Borrell presentando il rapporto annuale sui diritti umani e la democrazia nel mondo. Ha poi suggerito che tutti i politici serbi combattano contro i discorsi di odio. Per saperne di più.

///

SARAJEVO 

I cittadini della RS protestano contro la decisione di Schmidt sui beni immobili. Migliaia di persone nella Repubblica Serba (RS), l’entità serba della Bosnia ed Erzegovina, sono scese in piazza per protestare contro la decisione dell’Alto rappresentante, Christian Schmidt, di sospendere la legge sulla proprietà immobiliare. Per saperne di più.

///

PRISTINA

Tolleranza zero per i “gruppi illegali” serbi in Kosovo, dice il Premier. Ci sarà tolleranza zero per le organizzazioni illegali della Serbia nel nord del Kosovo, ha detto il Premier Albin Kurti, dopo gli attacchi alla polizia, verificatisi settimana scorsa, definiti dal governo “terroristici”. Per saperne di più.

///

TIRANA

L’Albania resta una “democrazia ibrida” senza un’opposizione politica credibile. Il progresso dell’Albania verso una democrazia liberale a pieno titolo è intrappolato nella zona grigia della democrazia ibrida, secondo il rapporto 2021 di Freedom House. Per saperne di più.


AGENDA

  • Ue: I Commissari europei Valdis Dombrovskis e Paolo Gentiloni a Washington / Il Commissario  europeo per il clima Frans Timmermans continua il dialogo di alto livello UE-Turchia sul clima ad Ankara.
  • Gran Bretagna: Il Primo Ministro britannico Boris Johnson in visita in India / La Regina Elisabetta II compie 96 anni.
  • Italia: Il Ministro degli esteri Luigi Di Maio e il Ministro della transizione ecologica Roberto Cingolani in Congo, insieme al Ceo di Eni Claudio Descalzi, per stringere accordi sulle forniture di gas.
  • Vaticano: Papa Francesco incontra il Premier ungherese Viktor Orbán per la prima volta dopo la rielezione del leader magiaro.
  • Portogallo: Il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky parla al Parlamento portoghese in collegamento video.
  • Repubblica Ceca: La Ministra della difesa ceca Jana Černochová in visita a Washington per discutere un potenziale accordo di cooperazione nel settore della difesa tra la Repubblica Ceca e gli Stati Uniti.
  • Croazia: Il Ministro degli affari esteri ed europei Gordan Grlić Radman incontra la Ministra degli esteri bulgara Teodora Genchovska.

***

[A cura di Alexandra Brzozowski, Sarantis Michalopoulos, Daniel Eck, Benjamin Fox, Zoran Radosavljevic, Alice Taylor, Sofia Stuart Leeson]