Le Capitali – Cittadini e oppositori bulgari sono stati intercettati con l’accusa di “golpe”

Un manifestante tiene un cartello con la scritta "Ms. Merkel, non ti vergogni di questo ragazzo corrotto?" durante una protesta antigovernativa davanti al Consiglio dei ministri a Sofia, Bulgaria, il 29 luglio 2020. [Vassil Donev/EPA/EFE]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo del Network EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita, vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.
Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante sotto.

Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo Aeroporti, via libera dell’Ue al piano di aiuti italiani da 800 milioni di euro di Alessandro Follis, EURACTIV Italia.

Leggete anche Mark Gitenstein è il nuovo ambasciatore Usa nell’Ue di Federica Martiny, EURACTIV Italia.


Le notizie di oggi dalle Capitali: 

SOFIA

Più di 100 cittadini bulgari e politici dell’opposizione che hanno preso parte alle proteste di massa del 2020 contro il governo di Boyko Borissov e il procuratore capo Ivan Geshev sono stati intercettati dopo essere stati accusati di aver pianificato un “golpe”, ha detto al parlamento il ministro dell’Interno Boyko Rashkov.

(Krassen Nikolov |  EURACTIV.bg)

///

ISTITUZIONI DELL’UE

L’UE implementa la prima condizionalità sul benessere degli animali in un accordo commerciale. Con una mossa senza precedenti, l’UE ha incluso la prima condizionalità basata sul benessere degli animali nell’accordo commerciale con il Mercosur, ma le parti interessate hanno avvertito che ciò non è sufficiente per salvare il controverso accordo che sta affrontando una crescente opposizione in Europa.

(Natasha Foote |  EURACTIV.com)

///

VIENNA

L’Austria si oppone all’introduzione della vaccinazione obbligatoria generale. Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz ha respinto un suggerimento del capo della commissione per la bioetica del paese secondo cui la vaccinazione obbligatoria dovrebbe essere introdotta per alcune professioni, comprese le persone che lavorano nel settore sanitario o nell’istruzione.

(Oliver Noyan |  EURACTIV.de)

///

BERLINO

Frode fiscale: la massima corte tedesca conferma che i commerci cum-ex erano illegali. Mercoledì la Corte di giustizia federale tedesca di Karlsruhe ha respinto il ricorso di due commercianti britannici, confermando che le cosiddette transazioni “cum-ex” sono illegali, in una sentenza chiave in quello che è diventato il più grande scandalo fiscale nella storia del paese, che coinvolge centinaia di sospetti.

(Nikolaus J. Kurmayer | EURACTIV.de)

///

PARIGI

La Francia svela il nuovo protocollo COVID-19 per il prossimo anno scolastico. Tutti i bambini francesi torneranno a scuola a partire dal 2 settembre per garantire “il successo e il benessere degli studenti”, ha annunciato mercoledì il ministro dell’Istruzione Jean-Michel Blanquer, aggiungendo che se verranno rilevati casi di COVID-19 nelle aule, solo ai bambini vaccinati sarà consentito continuare l’apprendimento di persona mentre i non vaccinati dovranno seguire la lezione da casa per sette giorni.

(Magdalena Pistorius |  EURACTIV.com)


REGNO UNITO E IRLANDA

LONDRA

Il Regno Unito revoca la quarantena per coloro che sono stati completamente vaccinati nell’UE. Le persone che sono state completamente vaccinate contro il COVID-19 nell’Unione Europea da lunedì prossimo non dovranno isolarsi quando arriveranno in Inghilterra, Scozia e Galles da un paese della lista ambra.
La mossa, che i ministri sperano incoraggerà i paesi dell’UE a ricambiare e allentare le restrizioni sui viaggiatori vaccinati provenienti dal Regno Unito, copre la maggior parte dei paesi europei. Le vaccinazioni devono essere autorizzate dall’Agenzia europea per i medicinali (EMA). Le modifiche non includeranno i viaggiatori provenienti dalla Francia, paese dell’elenco ambra, che sarà comunque tenuto alla quarantena, indipendentemente dal fatto che siano completamente vaccinati.

(Benjamin Fox | EURACTIV.com)

///

DUBLINO

Il ministro della Salute irlandese: nuovi richiami dei vaccini saranno disponibili in autunno. Il programma di vaccinazione contro il COVID-19 dell’Irlanda deve essere esteso, con richiami offerti alle persone anziane e vulnerabili e vaccini ai bambini, con il governo preoccupato per il potenziale di reinfezione e l’aumento dei casi tra i giovani.

(Paula Kenny | EURACTIV.com)


EUROPA MERIDIONALE

ATENE

La Grecia afferma che la Turchia continua a bloccare i ritorni dei migranti. La Grecia ha presentato mercoledì una nuova richiesta alla Commissione UE e a FRONTEX per il ritorno immediato in Turchia di 1.908 richiedenti asilo respinti che vivono nelle isole dell’Egeo. Atene afferma che la Turchia ha bloccato i rimpatri delle persone non ammissibili all’asilo negli ultimi 17 mesi.

(Sarantis Michalopoulos | EURACTIV.com)

///

ROMA

La Lega di Salvini si unisce alle proteste contro il certificato COVID. Diversi deputati della Lega Nord, ma non il leader Matteo Salvini, si sono uniti alle proteste contro la decisione del governo di rendere un certificato COVID-19 un requisito per entrare nei cinema, nei bar e nelle palestre dal 6 agosto.

(Daniele Lettig | EURACTIV.it)

///

MADRID

La Spagna rifiuta l’uso del passaporto COVID per scopi non di viaggio. Il ministro della Sanità Carolina Darias ha rifiutato di approvare un regolamento nazionale che richiederebbe un la vaccinazione completa o un test negativo per l’accesso a spazi chiusi come bar e cinema, ha riferito EFE.
Tale misura si applica già in Galizia e nelle Isole Canarie in Spagna, nonché in Francia, Italia e Portogallo. Il ministro ha affermato che in alcune aree interne come bar o discoteche, le regioni possono ancora regolamentare una vaccinazione completa o un test negativo per l’ingresso. Ma ha assicurato che il certificato COVID dell’UE ha un uso limitato ed è destinato ai viaggi all’interno dell’Unione europea. Secondo il ministro, questo è il suo status giuridico, e qualsiasi altro uso richiederebbe un nuovo quadro giuridico.

(Pol Afonso | EURACTIV.com)

///

LISBONA

Il governo portoghese vuole rivedere la legislazione contro il razzismo. Il Portogallo ha affermato che rivedrà le sue leggi contro il razzismo, comprese le parti relative a multe e sanzioni, ha annunciato il governo nel suo piano nazionale contro il razzismo pubblicato mercoledì.

(Sofia Branco |  Lusa.pt)

In altre notizie, più della metà della popolazione portoghese (52%) è ora completamente vaccinata contro il COVID-19, secondo il rapporto settimanale sulle vaccinazioni pubblicato martedì dall’autorità sanitaria (DGS). Nel frattempo il 67% ha avuto almeno una dose.

(Elsa Resende, Lusa.pt)


GRUPPO DI VISEGRAD

PRAGA

Il governo ceco propone un congedo extra retribuito per i vaccinati. Il primo ministro Andrej Babiš ha dichiarato mercoledì che proporrà al suo governo che tutti i dipendenti che lavorano nell’amministrazione statale, compresi i dipendenti dei ministeri, gli insegnanti o i poliziotti, che sono stati vaccinati contro il COVID-19, riceveranno due giorni di ferie retribuite in più.

(Ondřej Plevák |  EURACTIV.cz)

///

VARSAVIA

Il governo polacco allenta le restrizioni per i vaccinati. Il governo polacco sta esaminando l’allentamento delle restrizioni contro il coronavirus per coloro che sono stati vaccinati e sta esortando coloro che devono ancora ottenere il vaccino a farlo, ha riferito Gazeta Prawna.

(Martyna Kompała |  EURACTIV.pl)

///

BUDAPEST

L’Ungheria è divisa sulla controversa legge anti-LGBTQI+. Gli ungheresi sono divisi sulla recente controversa legge anti-LGBTQI+ che ha spinto la Commissione europea ad avviare un’azione legale contro Budapest, secondo un sondaggio di Medián, riportato da Telex tramite HVG.

(Vlagyiszlav Makszimov | EURACTIV.com con Telex)

///

BRATISLAVA

Il ministero della Salute slovacco afferma che la terza ondata è arrivata. La terza ondata della pandemia è già iniziata in Slovacchia, ha detto mercoledì l’epidemiologo del ministero della salute Martin Pavelka dell’Istituto di analisi sanitaria, avvertendo che l’indice di diffusione è stato superiore al valore critico di uno per tre settimane consecutive.

(Michal Hudec |  EURACTIV.sk)


NOTIZIE DAI BALCANI

BUCAREST

L’UE finanzia la ricerca dell’orso bruno in Romania. La Romania, che ospita circa 6.000 orsi bruni, la popolazione più numerosa dell’UE, ha lanciato un progetto per mappare la popolazione reale di questi orsi utilizzando i fondi di coesione dell’UE.

(Bogdan Neagu |  EURACTIV.ro)

///

ZAGABRIA

La Croazia rispetta i suoi impegni per l’adozione dell’euro come previsto. Il ministro delle Finanze croato Zdravko Marić ha affermato che il suo paese è sulla buona strada per rispettare i suoi impegni nell’ambito del meccanismo per l’adozione dell’euro da parte del paese. “Non siamo in ritardo. Al contrario, siamo un po’ più veloci”, ha detto Marić dopo una riunione del consiglio nazionale per l’adozione dell’euro.

(Željko Trkanjec | EURACTIV.hr)

///

BELGRADO

Serbia e Commissione Ue discutono di clima. I colloqui tra la Serbia e la Commissione europea sono incentrati sull’importanza dell’ambiente e della conservazione del clima, ha affermato mercoledì il commissario europeo per l’allargamento Oliver Varhelyi.

(EURACTIV.rs)

///

SKOPJE

Il Primo Ministro macedone propone di tenere le elezioni locali il 31 ottobre. Il Primo Ministro della Macedonia del Nord Zoran Zaev ha convocato le elezioni per il 31 ottobre, suggerendo che la data assicurerebbe che la campagna non coincida con il censimento.
Ad aprile, la Macedonia del Nord aveva programmato di tenere il suo primo censimento dal 2001, che però è stato rimandato a settembre a causa della pandemia e delle crescenti tensioni tra la maggioranza macedone e la minoranza etnica albanese. Zaev ha osservato che tutti i partiti politici dovrebbero esprimere le loro opinioni sulla questione e, se c’è un accordo, la proposta sarà incorporata nel codice elettorale.

(Zeljko Trkanjec |  EURACTIV.hr)

///

TIRANA

La delegazione dell’UE chiede un’indagine sulla presunta compravendita di voti. La delegazione dell’UE in Albania ha invitato il governo a “completare le indagini e i procedimenti in sospeso sulla presunta compravendita di voti e la fuga di informazioni personali sensibili” durante il periodo elettorale nel paese, secondo quanto riportato da exit.al.
La dichiarazione fa seguito alla pubblicazione del rapporto finale dell’OSCE/ODIHR sulle elezioni del 2021. Il rapporto ha definito “credibili” i resoconti della compravendita di voti e ha affermato che devono essere completamente indagati. Ha anche affermato che la fuga di informazioni personali è motivo di preoccupazione e che le indagini dovrebbero essere completate.
Su Facebook, la delegazione dell’UE ha inoltre sottolineato l’importanza di migliorare ulteriormente il quadro elettorale in Albania, in linea con le raccomandazioni dell’OSCE. Il rapporto OSCE/ODIHR ha rilevato che vi erano questioni in sospeso che dovrebbero essere affrontate prima delle prossime elezioni.

(Željko Trkanjec | EURACTIV.hr)


Agenda:

  • Italia: il presidente del Consiglio Mario Draghi e il ministro della Cultura Dario Franceschini parteciperanno al G20 dei ministri della Cultura a Roma.
  • Portogallo: il Consiglio dei ministri si riunisce per valutare le attuali restrizioni, due giorni dopo che gli esperti hanno suggerito di modificare le misure di restrizione a fronte del tasso di vaccinazione.
  • Slovacchia: giovedì il primo ministro Eduard Heger visiterà la regione di Horná Nitra, attualmente in fase di transizione dalla forte dipendenza dall’estrazione del carbone.
  • Macedonia del Nord: giovedì il ministro degli Esteri Bujar Osmani visiterà la Turchia su invito del suo omologo turco Mevlüt Çavuşoğlu.

***

[A cura di Sarantis Michalopoulos, Daniel Eck, Paula Kenny, Zoran Radosavljevic, Josie Le Blond]