Le Capitali – Chi vuole che all’Ucraina venga concesso lo status di candidato Ue?

"Non abbiamo bisogno di compromessi", ha dichiarato il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky ai giornalisti, a Kiev, durante la conferenza stampa congiunta con il Premier portoghese Antonio Costa, la scorsa settimana. [Shutterstock/PX Media]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo della rete di EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita. Vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.

Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante qui sotto.


Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo Politica agricola, Patuanelli: “Piano nazionale approvato entro fine luglio” di Alessandro Follis.

Sul sito di Euractiv, trovate tutti gli articoli dello Special Report Gli effetti della guerra in Ucraina sul settore agricolo italiano.


Le notizie dall’Europa che vale la pena leggere. Benvenuti su le Capitali di EURACTIV.


Le notizie di oggi dalle Capitali

Quali Paesi vogliono che all’Ucraina venga concesso lo status di candidato Ue? Da quando la Russia ha invaso l’Ucraina, la richiesta di Kiev di aderire all’Unione europea è stata rivolta a turno a tutte le capitali del blocco. Concedere o meno al Paese lo “status di candidato”, il primo passo importante sulla lunga e tortuosa strada verso l’adesione all’Ue, dovrebbe essere la questione all’ordine del giorno dei leader degli Stati membri prima della fine della Presidenza francese del Consiglio, il 1° luglio. Per saperne di più.


EUROPA OCCIDENTALE

PARIGI

Parigi chiede ad Ankara di rispettare la scelta di Finlandia e Svezia sull’adesione Nato. È necessario trovare una “soluzione rapida” per eliminare il veto della Turchia all’adesione alla NATO di Finlandia e Svezia, ha dichiarato il Presidente Emmanuel Macron al Presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Per saperne di più.

///

BERLINO

Berlino premia le leader dell’opposizione bielorussa come “donne più coraggiose d’Europa”. Le oppositrici bielorusse Sviatlana Tsikhanouskaya, Veronika Tsepkalo e Maria Kalesnikava sono “le donne più coraggiose d’Europa”, ha dichiarato la Ministra degli Esteri tedesca Annalena Baerbock quando, giovedì, le tre donne sono state insignite del Premio Carlo Magno. Per saperne di più.


GRAN BRETAGNA E IRLANDA

LONDRA

Londra tassa le imprese di gas e petrolio per scontare di 400 sterline le bollette. In autunno, ogni famiglia riceverà uno sconto sulla bolletta energetica di 400 sterline. Si tratta di una serie di aiuti governativi che saranno finanziati in parte da una nuova tassa del 25% sulle imprese del petrolio e del gas, come annunciato il governo giovedì. Per saperne di più.


PAESI NORDICI E BALTICI

HELSINKI

Mar Baltico, gravi conseguenze ambientali a seguito della guerra in Ucraina. Il Mar Baltico ha subito gravi conseguenze ambientali dopo lo scoppio della guerra in Ucraina. A causa delle sanzioni alla Russia, la manutenzione e la modernizzazione delle vecchie infrastrutture rischia di non esser più possibile. Per saperne di più.

///

STOCCOLMA

La Svezia conferma il secondo caso di vaiolo delle scimmie. L’Agenzia per la sanità pubblica, mercoledì, ha confermato un nuovo caso di vaiolo delle scimmie, dopo che una persona residente a Västra Götaland, nel sud della Svezia, è risultata positiva al virus. Per saperne di più.


SUD EUROPA

ROMA

Nuovo accordo sul gas tra Eni e la compagnia energetica algerina Sonatrach. Il gruppo energetico italiano Eni e la compagnia petrolifera algerina Sonatrach hanno firmato un memorandum d’intesa per accelerare lo sviluppo di campi di gas e avviare un progetto pilota sull’idrogeno verde in Algeria, in modo da aumentare le esportazioni di gas verso l’Italia. Per saperne di più.

///

MADRID

Il governo spagnolo riformerà i servizi di intelligence dopo lo scandalo spyware. Giovedì, il governo ha annunciato che lavorerà a una nuova legge sul segreto d’ufficio e alla riforma del Centro nazionale di intelligence (CNI), dopo che l’agenzia ha ammesso di aver utilizzato il software Pegasus per infiltrarsi nei cellulari di politici e attivisti indipendentisti catalani. Per saperne di più.

///

LISBONA

Nel 2021 molti cittadini di Israele e Brasile hanno chiesto la cittadinanza portoghese. Oltre 54.000 stranieri hanno presentato domanda di cittadinanza per il Portogallo nel 2021 e il Servizio stranieri ha dato parere positivo a 46.855 di loro. Si tratta soprattutto di cittadini israeliani e brasiliani, secondo quanto emerge dal Rapporto annuale sulla sicurezza interna (RASI). Per saperne di più.

///

ATENE

Atene e Nicosia contrarie a un processo “accelerato” di adesione dell’Ucraina all’Ue. La Grecia e Cipro sostengono l’adesione dell’Ucraina all’Ue, ma si oppongono a un processo accelerato, come altri Paesi dell’Europa dell’est. Lo hanno dichiarato fonti diplomatiche a EURACTIV Grecia. Per saperne di più.


VISEGRAD 

VARSAVIA

Il Parlamento polacco approva le riforme giudiziarie per sbloccare i fondi Ue. Giovedì (26 maggio), il Parlamento polacco ha votato a favore di un disegno di legge che prevede di sostituire la contestata camera disciplinare dei giudici con un nuovo organo. Una decisione che spiana la strada al Paese per ottenere da Bruxelles miliardi di fondi di ripresa post pandemia. Per saperne di più.

La Polonia pensa di raddoppiare le dimensioni dell’esercito. Varsavia ha un piano per raddoppiare le dimensioni dell’esercito e rafforzare le riserve militari. L’obiettivo è arrivare ad avere, grazie al servizio militare volontario, 300.000 soldati professionisti pronti a difendere i confini polacchi in qualsiasi momento, ha dichiarato il Ministro della difesa polacco Mariusz Błaszcza. Per saperne di più.

///

PRAGA

La Presidenza ceca dell’Ue dovrà fare i conti con collegamenti limitati tra Praga e Bruxelles. I cittadini della Repubblica Ceca che avranno bisogno di viaggiare frequentemente verso Bruxelles, in vista della presidenza ceca del Consiglio dell’Ue, a giugno avranno probabilmente problemi di spostamenti, dato che attualmente solo una compagnia opera due voli al giorni da Praga all’aeroporto di Bruxelles Zaventem. Per saperne di più.

///

BUDAPEST

Gli Slovacchi corrono (per l’ultima volta) in Ungheria per fare il pieno a prezzi più bassi. Dopo che il governo di Budapest ha annunciato che consentirà solo alle auto con targa ungherese di acquistare benzina a prezzi contenuti nelle stazioni di servizio del Paese, in molti dalla vicina Slovacchia si sono precipitati oltre il confine per approfittare degli ultimi pieni a prezzi convenienti. Nel frattempo, però, i proprietari delle stazioni di servizio avvertono che il regolamento sarà difficile da attuare. Per saperne di più.

///

BRATISLAVA

Dogana slovacca oberata dai treni merci in transito dall’Ucraina. Le dogane slovacche sono oberate dall’aumento dei treni che trasportano merci attraverso il confine ucraino. Il blocco dei porti da parte della Russia ha infatti costretto Kiev a consegnare le merci via treno. Per saperne di più.


NOTIZIE DAI BALCANI

SOFIA

Il connettore per il gas tra Grecia e Bulgaria sarà operativo dal 1° luglio. La realizzazione dell’interconnettore per il trasporto di gas fra Grecia e Bulgaria (Igb) è quasi ultimata e l’infrastruttura entrerà in funzione il 1° luglio. La Bulgaria riceverà un miliardo di metri cubi di gas dall’Azerbaigian, sufficienti a soddisfare il fabbisogno del Paese durante l’estate. I prezzi dovrebbero essere inferiori a quelli del gas russo. Per saperne di più.

///

ZAGABRIA

Croazia, sì all’adozione per le coppie omosessuali. Secondo quanto stabilito dall’Alta Corte Amministrativa croata, le coppie omosessuali hanno diritto a richiedere l’adozione di bambini. Qualsiasi altro trattamento sarebbe discriminatorio e non in linea con l’esperienza europea, sostiene la sentenza storica del tribunale che ha posto fine alla battaglia legale di una coppia omosessuale durata sei anni. Per saperne di più.

///

BELGRADO

Vučić discuterà presto di gas con Putin. Il Presidente serbo Aleksandar Vučić, alle 11 di domenica, dovrebbe discutere con il Presidente russo Vladimir Putin della cooperazione tra Belgrado e Mosca, ma anche dei nuovi contratti sul gas. Vučić auspica “una conversazione positiva e corretta”. Per saperne di più.

///

SARAJEVO

Ue e Usa criticano il no del partito croato-bosniaco ai finanziamenti per le elezioni. L’ambasciata statunitense e la delegazione dell’Ue a Sarajevo hanno criticato il più grande partito croato della Bosnia-Erzegovina, l’HDZ BiH, per aver bloccato l’approvazione dei finanziamenti per le elezioni parlamentari nazionali, previste per il 2 ottobre. Per saperne di più.

///

PODGORICA 

Il Montenegro verso l’adesione a “Open Balkans”. Il Presidente serbo Aleksandar Vučić, il cui Paese, insieme ad Albania e alla Macedonia settentrionale, è membro dell’area Balcani aperti, ha invitato il Premier montenegrino Dritan Abazović al “Vertice Open Balkans” che si terrà a Ohrid il 7 e 8 giugno. Per saperne di più.

///

PRISTINA

Gli Usa sostengono l’intenzione del Kosovo di aderire al programma di pace della NATO. Giovedì, l’Ambasciatrice statunitense Julianne Smith, dopo che il Premier del Kosovo Albin Kurti ha esternato il desiderio di far aderire il suo Paese al programma di pace della NATO, ha detto che gli Stati Uniti sostengono questo slancio. Per saperne di più.

///

TIRANA

Il governo albanese a favore dell’ingresso di Svezia e Finlandia nella NATO. Al termine dell’ultimo Consiglio dei Ministri, giovedì, il governo albanese si è detto favorevole all’ingresso di Svezia e Finlandia nella NATO. Per saperne di più.


AGENDA

  • Gran Bretagna: La Ministra degli esteri britannica, Liz Truss, visita Praga.
  • Mosca: 25° anniversario del patto NATO-Russia che ha posto fine a 40 anni di guerra fredda.
  • Indonesia: Il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky partecipa a una conferenza virtuale.

***

[A cura di Sarantis Michalopoulos, Vlad Makszimov, Daniel Eck, Benjamin Fox, Zoran Radosavljevic, Alice Taylor, Eleonora Vasques, Sofia Stuart Leeson]