Le Capitali – Austria, l’obbligo vaccinale subisce una battuta d’arresto

Sebbene il governo abbia affermato di voler attenersi alla tempistica di febbraio, "terrà conto" delle potenziali difficoltà tecniche e potrebbe prolungare il periodo dopo il quale emetterà sanzioni per i non vaccinati. [Shutterstock/Spitzi-Foto]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo della rete di EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita. Vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.

Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante qui sotto.


Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo Kazakistan: una rivolta che riguarda anche l’Europa di Valentina Iorio. 

Leggete anche Transizione verde, criptovalute e il modello cinese di Fabio Masini.


Le notizie dall’Europa che vale la pena leggere. Benvenuti su le Capitali di EURACTIV.


Le notizie di oggi dalle Capitali:

VIENNA

A causa di complicazioni tecniche, la registrazione dei vaccini obbligatori sarà possibile solo entro aprile, due mesi dopo quanto previsto dal governo austriaco. Nel frattempo, gli esperti mettono in dubbio l’efficacia delle vaccinazioni obbligatorie. Per saperne di più.


PRESIDENZA UE

I ministri degli Esteri UE discutono le misure riguardo alla situazione in Kazakistan. Questa settimana i ministri degli esteri dell’UE discuteranno delle possibili misure per rispondere alla repressione delle proteste anti-governative in Kazakistan, ha affermato domenica il governo francese. Per saperne di più.


EUROPA OCCIDENTALE 
PARIGI

L’ex vicepresidente dei Républicains lascia Pécresse per unirsi a Zemmour.Guillaume Peltier, ex vicepresidente del partito di destra Les Républicains, ha annunciato domenica che si schiererà con il candidato presidenziale di estrema destra Éric Zemmour. Secondo Peltier, Zemmour è l’unico candidato “capace di battere Emmanuel Macron”. Per saperne di più.

///

BERLINO

I partiti di governo tedeschi puntano i piedi sul voto parlamentare sul vaccino. I due maggiori partiti della coalizione di governo tedesca – i socialdemocratici (SPD) di Olaf Scholz e i Verdi – non hanno fretta di indire una votazione parlamentare sulla vaccinazione obbligatoria nonostante entrambi la sostengano. Per saperne di più.

/// 

BRUXELLES

Migliaia di persone protestano contro le regole anti COVID-19 a Bruxelles. Diverse migliaia di manifestanti hanno marciato domenica a Bruxelles per opporsi alle normative anti-coronavirus, mentre i governi europei rimuginano regole più severe di fronte alla nuova ondata. Non si sono ripetute le violenze che avevano segnato precedenti e più ampie manifestazioni nella capitale belga, anche se la polizia è intervenuta per circondare un piccolo gruppo che si è avvicinato alla sede dell’UE. Il Belgio richiede ai residenti di mostrare un certificato Covid per entrare in bar, ristoranti ed eventi culturali, e ci sono state diverse proteste di recente. (EURACTIV.com)

/// 

L’AIA

Il governo olandese presterà giuramento con particolare attenzione al clima. Il quarto governo consecutivo di coalizione del primo ministro olandese Mark Rutte presterà giuramento lunedì, 10 mesi dopo le elezioni, con l’impegno a spendere molto per il cambiamento climatico e il coronavirus. Per saperne di più.


NORD EUROPA E PAESI BALTICI

HELSINKI

La prima ministra Marin: La Finlandia “non sarà ricattata” dalla Russia. In vista dei colloqui tra Stati Uniti e Russia, la Finlandia ribadisce il suo diritto a mantenere e rafforzare la sua sicurezza e la sua politica estera senza “ricatti” da parte di terzi. Per saperne di più.

/// 

STOCCOLMA

La prima ministro svedese e i servizi di sicurezza sono stati criticati per l’addetta alle pulizie sulla lista di espulsione. Il primo ministro Magdalena Andersson è stato preso di mira dopo che a una donna delle pulizie assunta per la sua casa a Nacka è stato inviato un ordine di espulsione. I servizi di sicurezza svedesi sono stati pesantemente criticati per l’incidente. Per saperne di più. 


REGNO UNITO E IRLANDA

LONDRA

Il Regno Unito riprende le schermaglie contro l’UE, minaccia di sospendere il protocollo per l’Irlanda del Nord. Domenica il ministro della Brexit, Liz Truss, ha ripreso la sciabola contro Bruxelles, avvertendo di essere disposta a sospendere il protocollo dell’Irlanda del Nord e potenzialmente a far crollare il patto commerciale del Regno Unito con l’UE. Per saperne di più.

///

DUBLINO

L’Irlanda inizia a vaccinare i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni. L’Irlanda domenica ha aperto le vaccinazioni COVID-19 a tutti i bambini nella fascia di età 5-11 anni. Per saperne di più.


EUROPA MERIDIONALE

ROMA

L’Italia si aspetta un grande aumento delle morti evitabili di non vaccinati. “Nei prossimi 30 giorni, al ritmo attuale, avremo 2.500 morti tra i non vaccinati, morti che si sarebbero potute prevenire”, ha detto domenica a Radio 24 il professor Sergio Abrignani, immunologo e membro del comitato tecnico scientifico del ministero della Salute. “Ecco perché continuo a dire che non vaccinarsi è come guidare una motocicletta a una velocità pazzesca senza casco”, ha aggiunto. Per saperne di più.

///

MADRID

Studio spagnolo: i non vaccinati hanno 20 volte più probabilità di morire per COVID-19. Secondo uno studio spagnolo, le persone non vaccinate di età compresa tra 60 e 79 anni hanno 20 volte più probabilità di morire per COVID-19 rispetto a quelle vaccinate, secondo quanto riportato dal partner di EURACTIV EFE. Per saperne di più.


GRUPPO DI VISEGRAD

VARSAVIA

Il partito di maggioranza prepara una rottura con il partner della coalizione per il denaro dell’UE. Il partito al governo Diritto e giustizia (PiS) sta valutando di rompere con il suo partner euroscettico della coalizione, Junior Solidarity Poland. Il partito spera che questo aiuti a sbloccare la situazione di stallo tra il governo e la Commissione europea sui soldi del fondo Next Generation EU, secondo quanto riportato domenica da diversi media, tra cui il principale quotidiano Gazeta Wyborcza. Per saperne di più.

///

PRAGA

Scontro istituzionale sulle Olimpiadi di Pechino. I Giochi olimpici invernali di Pechino hanno provocato il primo scontro diplomatico tra il nuovo governo ceco e il presidente filo-cinese Miloš Zeman. Mentre l’attuale governo sta criticando lo svolgimento dei Giochi in Cina, il presidente ha chiesto all’ambasciatore ceco a Pechino di esprimere sostegno. Per saperne di più.

///

BUDAPEST

I produttori ungheresi si aspettano che i prezzi della carne di maiale salgano alle stelle. È probabile che l’aumento dei costi nel 2021 costringerà i produttori di carne di maiale ad aumentare i prezzi nel 2022, ha detto a Inforádió Tamás Éder, presidente dell’Associazione ungherese dell’industria della carne, secondo Telex. Per saperne di più.

///

BRATISLAVA

Lavoratori migranti provenienti da Slovacchia  Romania discriminati in Austria.Migliaia di donne immigrate in Austria, per lo più dalla Slovacchia e dalla Romania, lavorano per orari eccessivamente lunghi con salari “scioccanti” e sono spesso soggette a varie forme di discriminazione e abuso, ha rivelato Amnesty International in un rapporto. Per saperne di più.


NOTIZIE DAI BALCANI

LUBIANA

La Slovenia impone requisiti di ingresso più severi, periodi di quarantena più brevi. La Slovenia ha deciso di inasprire i requisiti di ingresso a partire da lunedì poiché l’ondata di infezioni COVID guidata da Omicron continua a crescere. Tuttavia, ha ridotto la durata della quarantena per la preoccupazione che troppe persone sarebbero state assenti dal lavoro. Leggi di più.

 ///

ZAGABRIA

Prezzo dell’elettricità per il governo croato 58% sopra i piani. Il consumo di elettricità del governo, del parlamento e dell’ufficio del presidente è del 58% più costoso del previsto, mentre alcune offerte presentate per la fornitura di elettricità e gas sono superiori del 130% rispetto alle stime, secondo quanto riportato dal quotidiano Večernji List. Per saperne di più.

 ///

BUCAREST

La vaccinazione non sarà obbligatoria in Romania, afferma il ministro della Salute. La vaccinazione contro il Covid-19 resta molto importante, ma non dovrebbe diventare obbligatoria in Romania, ha affermato il ministro della Salute Akexandru Rafila. Per saperne di più.

///

SOFIA

Importante giornalista investigativo bulgaro minacciato di assassinio. Un servizio speciale occidentale ha avvertito il giornalista investigativo bulgaro Atanas Chobanov dell’imminente minaccia di un tentativo di omicidio, sul territorio bulgaro. Per saperne di più.

///

BELGRADO

Il Comitato Olimpico Serbo viene coinvolto nella vicenda Djokovic. Il presidente del Comitato Olimpico della Serbia, Božidar Maljković, ha inviato domenica una lettera al suo omologo australiano John Coates in cui ha protestato con forza contro il trattamento riservato al tennis n. 1 del mondo Novak Djokovic. Per saperne di più.

I serbi bloccano le strade principali per protestare contro la possibile apertura di una miniera di litio. Sabato, alcune delle strade principali della Serbia sono state bloccate per protesta contro la possibile apertura di una miniera di litio nella Serbia occidentale, nell’ambito del progetto Jadar di Rio Tinto. Per saperne di più.

///

PRISTINA

Volto noto nominato nuovo ambasciatore degli Stati Uniti a Pristina. Jeff Hovenier, che fa parte del “pacchetto Biden” di diplomatici con esperienza nella regione, è stato nominato ambasciatore degli Stati Uniti a Pristina e dovrebbe avviare soluzioni per i problemi irrisolti nella regione. Per saperne di più. 

///

SARAJEVO

Dodik: La Republika Srpska è uno stato. Saranno presi ulteriori provvedimenti per rafforzare la Republika Srpska (RS), ha detto Milorad Dodik, membro serbo della Presidenza tripartita della BiH, durante la cerimonia ufficiale della cosiddetta “Giornata nazionale della RS”. Per saperne di più.

///

SKOPJE

Kovacevski e Petkov potrebbero superare gli ostacoli. Il primo ministro designato Dimitar Kovacevski ha dichiarato di voler costruire una relazione concreta e amichevole con il nuovo primo ministro bulgaro, Kiril Petkov, che ha annunciato la sua visita nel Paese il 18 gennaio. Per saperne di più.

///

PODGORICA

È probabile che il Montenegro completerà tutte le riforme per l’adesione all’UE entro il 2025. Il Montenegro dovrebbe seguire il suo piano di riforma interno perché ha una reale possibilità di completare tutti gli obblighi entro il 2025 e di essere pronto per l’adesione all’UE, ha affermato il capo negoziatore per l’adesione all’UE Zorka Kordić. Per saperne di più.

///

TIRANA

I partiti si rimbalzano la colpa dopo l’assalto al quartier generale dell’opposizione. Dopo l’assalto al quartier generale del Partito Democratico da parte dei suoi stessi membri, sabato, il primo ministro Edi Rama ha reagito al conflitto interno del partito di opposizione definendo i leader in guerra “clown” e “cadaveri politici”. Per saperne di più.


AGENDA

  • UE/Francia: il commissario al Commercio Valdis Dombrovskis si reca a Parigi per la conferenza sulle relazioni commerciali Ue-Africa organizzata dalla presidenza francese del Consiglio UE.
  • La Commissione NATO-Ucraina si riunisce a Bruxelles.
  • Germania: il ministro delle finanze tedesco Christian Lindner e il capo dell’Eurogruppo Paschal Donohoe si incontrano a Berlino.
  • Paesi Bassi: giuramento del governo di coalizione a quattro partiti guidati dal primo ministro Mark Rutte.
  • Italia: Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ospita la controparte tedesca Annalena Baerbock.
  • Bulgaria: il Consiglio consultivo per la sicurezza nazionale discuterà il veto della Bulgaria sull’integrazione europea della Macedonia del Nord.
  • Croazia: il ministro della Difesa Mario Banožić in visita ufficiale in Polonia.

***

[A cura di Sarantis Michalopoulos, Alexandra Brzozowski, Daniel Eck, Benjamin Fox, Zoran Radosavljevic, Alice Taylor]