Le Capitali – Anche in Bulgaria potrebbe governare una coalizione “semaforo”

La Bulgaria ha attraversato una grave crisi politica nell'ultimo anno. Il parlamento è stato frammentato e gli scandali tra i principali attori politici hanno reso la situazione ancora più complessa. [EURACTIV Bulgaria/Dnevnik]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo del Network EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita, vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.
Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante sotto.


Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo Dal superbonus alberghi ai sostegni alle imprese: tutte le misure del decreto Pnrr di Valentina Iorio, EURACTIV.it.

Leggete anche 5G, l’Austria si affiderà a Huawei nonostante le preoccupazioni sulla sicurezza di Alessandro FOllis e Oliver Noyan, EURACTIV. it e EURACTIV.de.

Le notizie dall’Europa che vale la pena leggere. Benvenuti su le Capitali di EURACTIV.

Le notizie di oggi dalle Capitali:

SOFIA

La Bulgaria ha attraversato una grave crisi politica nell’ultimo anno. Il parlamento è stato frammentato e gli scandali tra i principali attori politici hanno reso la situazione ancora più complessa.

Il 14 novembre si terranno elezioni 2-in-1 per il parlamento e il presidente: i bulgari si trovano così nella situazione senza precedenti di votare per la terza volta per il parlamento in un solo anno. Per saperne di più.

///

PARIGI | LONDRA

Macron sulla controversia sulla pesca: la palla ora è in campo britannico. Dopo il tanto atteso incontro tra il presidente francese Emmanuel Macron e il primo ministro britannico Boris Johnson a margine del vertice del G20 di domenica a Roma, Macron ha chiesto “esigenza, serietà e rispetto” da parte di Johnson per la disputa sulla pesca. Per saperne di più.

///

BERLINO

Merkel porta il probabile successore ai colloqui del G20. La cancelliera ad interim Angela Merkel ha colto l’occasione del vertice del G20 a Roma per iniziare il lento processo di passaggio di consegne al ministro delle finanze, e il probabile futuro cancelliere Olaf Scholz. Una coalizione a “semaforo” da lui guidata appare sempre più probabile. Per saperne di più.


REGNO UNITO E IRLANDA
DUBLINO

L’Irlanda estende il programma di richiamo delle vaccinazioni. L’Irlanda questa settimana estenderà la fornitura di dosi di richiamo dei vaccini COVID-19, offrendoli agli over 60. Per saperne di più.


NORD EUROPA E PAESI BALTICI
HELSINKI

Tre giornalisti finlandesi accusati di divulgazione di segreti di Stato. Tre giornalisti del più grande quotidiano del paese, Helsingin Sanomat, sono stati accusati dal sostituto procuratore di Stato per una loro inchiesta su una struttura di intelligence. Per saperne di più.


EUROPA MERIDIONALE

ROMA

Il vertice del G20 di Roma non riesce a fissare importanti obiettivi climatici in vista della COP26. Sebbene il governo italiano – che attualmente detiene la presidenza del G20 – sperasse di convincere i colleghi leader del G20 a impegnarsi per raggiungere la carbon neutrality entro il 2050, la dichiarazione presentata alla fine del vertice contiene solo un impegno a raggiungere le emissioni zero di gas serra “verso la metà del secolo”. Per saperne di più.

///

MADRID

I partiti indipendentisti catalani e baschi aprono alla legge di bilancio per il 2022. I partiti indipendentisti, la Sinistra Repubblicana della Catalogna (Esquerra Republicana de Catalunya, ERC) e il Partito Nazionalista Basco (PNV) la scorsa settimana hanno aperto la strada all’approvazione del bilancio spagnolo per il 2022 dopo aver annunciato che non porranno il veto. Per saperne di più.

///

LISBONA

Il presidente del Portogallo si rivolgerà alla nazione questa settimana mentre si profilano le elezioni anticipate. Il presidente del Portogallo ha detto domenica che si rivolgerà alla nazione questa settimana sulla crisi politica del Paese e probabilmente annuncerà la sua decisione di sciogliere il parlamento, innescando le elezioni due anni prima del previsto. Per saperne di più.


GRUPPO DI VISEGRAD

PRAGA

Funzionari cechi minacciati dalla Cina per i legami con Taiwan. La visita ufficiale del ministro degli Esteri taiwanese Joseph Wu in Cechia su invito del Senato ceco ha scatenato una reazione rabbiosa da parte della Cina. L’Assemblea nazionale del popolo (Anp) – il più alto organo del potere statale in Cina – ha condannato i funzionari cechi per “gravi violazioni della one-China policy” e di “offrire una piattaforma per le attività separatiste per l’indipendenza di Taiwan”. Per saperne di più.

///

BRATISLAVA

Caputova: I piani e le strategie slovacchi non riflettono gli obiettivi climatici europei. La Slovacchia deve intensificare i suoi sforzi per combattere il cambiamento climatico poiché i suoi attuali piani e strategie non riflettono gli obiettivi climatici europei, ha affermato la presidente Zuzana Čaputová prima di recarsi al vertice sul clima a Glasgow. Per saperne di più.

///

VARSAVIA

Il telegiornale più visto della Polonia utilizza delle scene di una serie Netflix per chiamare criminali i rifugiati. Una scena di una serie di Netflix è stata utilizzata dall’edizione principale TVP Wiadomosci, il telegiornale più visto della televisione pubblica, per sostenere che i rifugiati sono criminali, riferisce Gazeta Wyborcza, media partner di EURACTIV in Polonia. Per saperne di più.

///

BUDAPEST

Il governo ungherese ha trasportato i cittadini delle zone rurali a una protesta filogovernativa con autobus finanziati dall’UE. Gli autobus finanziati dall’UE erano tra i veicoli utilizzati per trasportare i cittadini dalle campagne a un raduno pro-governo durante le celebrazioni del giorno della memoria del 23 ottobre, secondo quanto riportato da Telex tramite 444.hu.

Gli autobus finanziati dall’UE sono stati tra i mezzi di trasporto utilizzati dall’ONG filogovernativa Civil Union Forum (CÖF) per la loro manifestazione annuale della Marcia della Pace, per commemorare la rivoluzione del 1956. I soldi di Bruxelles hanno quindi contribuito a garantire che più persone potessero ascoltare dal vivo il discorso anti-UE del primo ministro Viktor Orbán.

(Vlagyiszlav Makszimov | EURACTIV.com con Telex)


NOTIZIE DAI BALCANI
SKOPJE

Zaev dice che si dimetterà dopo il risultato delle elezioni locali. Il primo ministro macedone Zoran Zaev ha detto domenica che si dimetterà a seguito dello scarso risultato del suo partito alle elezioni municipali, ma non ha fornito dettagli sulle tempistiche. Per saperne di più.

///

SOFIA

La Bulgaria affronta la sua ondata di COVID-19 più pesante. Il Paese meno vaccinato dell’UE sta affrontando l’ondata di COVID-19 più grave dall’inizio della pandemia. Il ministro ad interim della Sanità Stoicho Katsarov ha avvertito che la Bulgaria sta attualmente utilizzando le “ultime riserve” per i letti nelle unità di terapia intensiva. Per saperne di più.

///

BUCAREST

Il nuovo Primo Ministro designato della Romania presenta la lista dei ministri e il programma al parlamento. Il primo ministro designato Nicolae Ciuca ha presentato al parlamento la lista dei suoi ministri e il programma di governo. Le udienze dei ministri sono previste per martedì, e mercoledì è previsto il voto sul nuovo governo. Per saperne di più.

///

ZAGABRIA

Studio: 140.000 lavoratori croati dovranno cambiare lavoro entro il 2030. Quasi 140.000 lavoratori in Croazia dovranno cambiare occupazione entro il 2030, ha affermato la società di consulenza McKinsey & Company Adriatic in uno studio sulla trasformazione della forza lavoro croata. Per saperne di più.

///

BELGRADO

La maggior parte dei serbi considera positiva l’influenza della Cina e della Russia, negativa quella dell’UE e degli Stati Uniti. La maggior parte dei cittadini serbi ritiene che Russia e Cina abbiano avuto un’influenza positiva sulla Serbia negli ultimi anni. Allo stesso tempo, ritengono che l’impatto degli Stati Uniti, dell’Unione europea e della NATO sia stato negativo, ha rivelato un recente rapporto. Per saperne di più.

///

PRISTINA | BELGRADO

Il nuovo comandante della KFOR afferma che le forze di sicurezza del Kosovo devono avere l’approvazione prima di dispiegarsi nel nord del Kosovo. Il generale ungherese Ferenc Kajari, il nuovo comandante della KFOR a guida NATO, ha dichiarato domenica che le forze di sicurezza del Kosovo devono ottenere l’approvazione dal comandante della KFOR prima di qualsiasi dispiegamento nel Kosovo settentrionale, secondo un precedente accordo. Per saperne di più.

///

SARAJEVO

La Russia vorrebbe un accordo di libero scambio con l’Unione doganale eurasiatica. Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha incontrato sabato il ministro degli Esteri turco Murat Çavuşoğlu a margine del vertice del G20 a Roma, ha annunciato il ministero degli Esteri russo. Per saperne di più.

///

PRISTINA

Il governo del Kosovo approva un budget di 2,8 miliardi di euro. Il nuovo bilancio statale del Kosovo, annunciato venerdì, include 100 milioni di euro per il suo esercito, a seguito dell’aumento delle tensioni con la vicina Serbia. Per saperne di più.

///

TIRANA | ATENE

Il funzionario greco visita l’Albania meridionale in occasione della festa nazionale, tre anni dopo la sparatoria mortale. Andreas Katsaniotis, il viceministro degli Esteri greco, ha visitato le comunità della minoranza greca in Albania nell’anniversario del 28 ottobre 1940, altrimenti noto come Ochi Day. Per saperne di più.


AGENDA:

  • Ue/Russia: la Russia sospende la missione Nato a Mosca e la propria missione al quartier generale Nato a Bruxelles.
  • Regno Unito: Cerimonia di apertura della COP26 con discorso del primo ministro britannico Boris Johnson, dichiarazioni congiunte del presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e del presidente del Consiglio europeo Charles Michel.
  • Portogallo: il Web Summit annuale si svolge a Lisbona, parla la whistleblower di Facebook Frances Haugen.
  • Irlanda: conferenza stampa tra la segretaria al Tesoro americano Janet Yellen e il ministro delle finanze irlandese Paschal Donohoe.
  • Polonia: il primo ministro Mateusz Morawiecki parteciperà alla conferenza COP26 delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici a Glasgow.
  • Bulgaria: il presidente Rumen Radev incontrerà i rappresentanti dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE), che fanno parte della missione dell’organizzazione internazionale per osservare le elezioni del 14 novembre.
  • Romania: il presidente Klaus Iohannis partecipa al vertice COP26 a Glasgow.
  • Bosnia ed Erzegovina: proteste davanti all’ambasciata degli Stati Uniti per preservare la sovranità e l’integrità territoriale della Bosnia-Erzegovina.

[A cura di Sarantis Michalopoulos, Alexandra Brzozowski, Daniel Eck, Benjamin Fox, Zoran Radosavljevic, Alice Taylor]