Le Capitali – La Romania oscura i siti web di fake news sul COVID-19

The declaration of a state of emergency in Romania due to COVID-19 brought with it a premiere in the country - the authorities started to close down news sites on the grounds that they were promoting false information related to the pandemic. [Clokair/Shutterstock]

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso il reportage on-the-ground dell’EURACTIV Network. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV fornisce contenuti di alta qualità che coprono l’UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente le capacità di azione del Network.

Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i nostri lettori non debbano accedere ai contenuti attraverso siti a pagamento, vi assicuriamo un’informazione autorevole e gratuita,  altresì vi chiediamo di considerare la possibilità di dare un contributo.
Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante sotto.

Se siete interessati a saperne di più sulle ultime misure del lockdown in Europa e non solo, non esitate a controllare la panoramica di EURACTIV, che viene regolarmente aggiornata con l’aiuto della nostra rete di uffici e media partner.

INSTITUZIONI EUROPEE

Il bilancio della difesa europea è in rialzo tra le voci di spesa del Recovery Fund del COVID-19. I paesi dell’UE dovrebbero evitare di tagliare la spesa per la difesa sotto la pressione delle ricadute economiche del coronavirus, ha detto martedì (13 maggio) il diplomatico capo dell’UE Joseph Borrell, avvertendo che la crisi del COVID-19 potrebbe innescare sfide impreviste per la sicurezza

(Read more).

L’UE deve gaarantire la rete di sicurezza per il rimborso dei buoni viaggio. La Commissione europea pubblicherà mercoledì (13 maggio) un regolamento comune per i buoni viaggio volontari, che consiglia di utilizzare gli aiuti di Stato per creare fondi di garanzia, secondo le seguenti modalità news by EURACTIV.

oggi su Le Capitali:

BUCAREST. La dichiarazione dello stato di emergenza in Romania a causa di COVID-19 ha portato con sé una novità per il paese – le autorità hanno iniziato a chiudere i siti di notizie per la promozione di false informazioni relative alla pandemia.

La prima vittima del decreto è stato il sito web stiridemoment.ro il 18 marzo. In un articolo si affermava erroneamente che le catene di supermercati Kaufland, Auchan, Metro, Carrefour e Lidl erano state chiuse a causa della pandemia.

Il 17 marzo, lo stesso sito web ha pubblicato un articolo intitolato “Il governo sta preparando segretamente una mega-operazione per riportare i rumeni all’estero in patria”.

Il Ministero dell’Interno cita entrambe le storie per chiedere la chiusura del sito web. Entrambe sono state ampiamente riprodotte sui social network.

( Read more).

///

BERLINO

Continua la pressione per riaprire le frontiere: continua a crescere la pressione  sul ministro dell’Interno conservatore Horst Seehofer (CSU) per non prolungare la chiusura delle frontiere della Germania, che scadrà il 15 maggio. Mentre la Commissione Europea presenta le linee guida per abolire i controlli alle frontiere attualmente in vigore oggi (13 maggio), Seehofer è riluttante a farlo.

(Sarah Lawton,  more).

Nel frattempo, la Turingia stato della ex Germania dell’Est ha alzato il limite dei partecipanti ai raduni pubblici a partire da oggi (13 maggio). Ciò consente di organizzare manifestazioni come quelle che si sono svolte nel fine settimana.

(Sarah Lawton | EURACTIV.de)

///

PARIGI

Twitter citato in tribunale per un discorso sull’odio. Quattro associazioni antidiscriminazione hanno portato Twitter in tribunale a Parigi, sostenendo che il social network aveva “pervicacemente e persistentemente” mancato di rispettare i suoi obblighi in termini di moderazione dei contenuti, secondo un documento inviato ad AFP.

(EURACTIV France  la storia).

///

BRUXELLES

Fase 2. Il Consiglio di sicurezza nazionale belga si riunisce mercoledì per discutere la Fase 2 della strategia di uscita del Paese dal lockdown, che dovrebbe iniziare il 18 maggio. L’andamento positivo dei dati relativi al Belgio rende probabile un ulteriore allentamento delle misure di sicurezza.

(Alexandra Brzozowski  more).

///

VIENNA

Meno di 60 persone in terapia intensiva. Con solo 264 pazienti attualmente in cura in ospedale per i sintomi da COVID-19, di cui 59 in terapia intensiva, il tasso di infezione del paese sembra rallentare. Dall’inizio dell’epidemia, delle 392.314 persone esaminate, 15.903 sono risultate positive, mentre 592 sono morte

(Philipp Grüll | EURACTIV.de) Read more

///

DUBLINO

Il comitato contro il COVID-19 . Il TD indipendente Michael McNamara guiderà una nuova commissione parlamentare composta da 19 membri, incaricata di esaminare la risposta del governo all’epidemia da coronavirus nel paese. La commissione – che si è riunita per la prima volta martedì (12 maggio) – esaminerà la trasparenza del processo decisionale del governo per quanto riguarda le misure anti COVID-19, e valuterà anche l’efficacia dei suoi progetti di ricerca e dei test.

(Samuel Stolton | EURACTIV.com) read more.

///

HELSINKI

Il passaggio più rapido al telelavoro. Analizzando gli sviluppi causati dall’epidemia da coronavirus in tutta l’UE, risulta che in Finlandia i dipendenti sono stati i più veloci ad iniziare a lavorare da casa e a passare al “telelavoro”, poiché il 60% ha effettuato il passaggio questa primavera rispetto a una media UE del 37%, secondo un’indagine pubblicata ieri (12 maggio) ed effettuata dalla Fondazione europea per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro (Eurofound).

EURACTIV’s Pekka Vänttinen   read more

Per approfondire:  misure anti COVID-19 in Finlandia.

SUD EUROPA

ROMA

Linee guida “insostenibili! L’INAIL e l’Istituto Superiore di Sanità hanno pubblicato due linee guida con le misure di sicurezza necessarie per la riapertura di spiagge e ristoranti. Tuttavia, i rappresentanti di entrambe i comparti hanno informato il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli che i protocolli sarebbero “insostenibili” e  causerebbero “gravi danni” ai due settori.

(Read more).

///

LISBONA

Modificare i criteri del Recovery Fund. Nelson de Souza ministro per la Pianificazione del governo  ortoghse, ha chiesto martedì (12 maggio) l’adeguamento dei criteri di distribuzione del Recovery Fund dell’UE, che mira a finanziare i settori più colpiti dalla crisi sanitaria COVID-19. De Souza ha sottolineato che la crisi economica ha colpito duramente settori come il turismo, la ristorazione e il trasporto aereo, ma anche l’esportazione, come le calzature e il tessile.

(Maria de Deus Rodrigues, Lusa.pt)

///

ATENE

Pronti ad andare avanti da soli. La Grecia si aspetta le tanto attese raccomandazioni della Commissione sul turismo per quest’estate, ma se saranno “leggere”, Atene è pronta ad andare per la sua strada. “Se [la proposta] sarà leggera, la Grecia spingerà per misure specifiche attraverso accordi bilaterali con altri Paesi, come è già stato annunciato. E’ molto importante ripristinare i viaggi aerei”, ha detto a DW il ministro del Turismo Charis Theocharis. La Commissione ha insistito sul fatto che le nuove misure turistiche dovranno essere armonizzate a livello europeo.

Alla fine di aprile, fonti del governo greco hanno comunicato a EURACTIV che il premier Kyriakos Mitsotakis ha ribadito ai partner dell’UE che il mercato unico non serve solo alla libera circolazione delle merci, ma anche alla libera circolazione delle persone.

“Dobbiamo raggiungere un’intesa comune sulla circolazione delle persone”, ha detto, aggiungendo che sostenere il turismo nel sud dell’Europa è un sostegno “dimostrabile”.

(Sarantis Michalopoulos | EURACTIV.com)

GRUPPO DI VISEGRAD

BUDAPEST

Guerra di lettere. “Attualmente, la lotta contro l’epidemia consuma tutta la mia energia e la mia forza”, ha scritto il Primo Ministro Viktor Orbán in risposta alla  lettera del Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli che lo invitava a venire personalmente a Bruxelles  di giovedì (14 maggio) per partecipare al dibattito sulla controversa legge sul coronavirus di Budapest. Il ministro della Giustizia Judit Varga rappresenterà il governo ungherese durante il dibattito, Orbán ha confermato.

EURACTIV’s Vlagyiszlav Makszimov Read more e  Read more.

///

PRAGA

Lotta alla siccità. La Repubblica Ceca affronta la peggiore siccità degli ultimi 500 anni, spostando l’attenzione del governo e dell’opinione pubblica dalla pandemia da coronavirus.

Martedì (12 maggio), il ministero dell’ambiente del paese ha proposto di modificare una legge che prevede che tutte le tecnologie di ritenzione dell’acqua piovana debbano essere installate negli  edifici di nuova costruzione, un provvedimento che potrebbe entrare in vigore a partire dal gennaio 2021. “Un drenaggio dell’acqua piovana nella rete fognaria sarebbe possibile solo in questi casi, quando non ci sono altre soluzioni per la gestione dell’acqua”, ha detto il ministro dell’ambiente Richard Brabec.

(Aneta Zachová | EURACTIV.cz)

///

BRATISLAVA 

La Banca Centrale difende la BCE. La BCE [la Banca Centrale Europea] protegge il progetto europeo, non lo mette a repentaglio, il governatore della banca centrale della Repubblica slovacca (NBS) e membro del Consiglio direttivo della BCE, Peter Kažimír, ha detto in una intervista alla Reuters, commentando la recente sentenza della Corte costituzionale tedesca sul programma di acquisto d’emergenza di titoli di stato in caso di pandemia, noto come PEPP.

“La Corte di giustizia europea ha l’autorità esclusiva di decidere sulle azioni della BCE. Questa è la regola per noi, la nostra Bibbia”, ha detto Kažimír, aggiungendo che “è importante sottolineare che la Banca Centrale Europea non è il cattivo dell’Europa o dell’europeismo. Al contrario”

(Zuzana Gabrižová | EURACTIV.sk)

///

VARSAVIA

L’opposizione polacca minaccia di bloccare i piani per le elezioni riprogrammate. Il principale gruppo dell’opposizione polacca ha minacciato martedì (12 maggio) di bloccare la pianificazione delle elezioni presidenziali in ritardo, accusando la coalizione al governo di aver affrettato un piano di voto in parlamento per un guadagno politico.

Read more.

NEWS DAI BALCANI

SOFIA

Riduzione delle tasse per il settore turistico. L’imposta sul valore aggiunto (IVA) per ristoranti, per il settore della ristorazione e dell’intrattenimento sarà ridotto dal 20% al 9%, ha annunciato il Primo Ministro Boyko Borissov martedì (12 maggio) a seguito di un incontro con i rappresentanti del settore.

Tuttavia, dopo che il governo ha annunciato martedì mattina che anche l’IVA sui prodotti alimentari di base sarà ridotta dall’inizio del 2021, 40 minuti dopo, regnava la confusione quando ha annunciato che l’imposta sui prodotti alimentari rimarrà al 20%. Alla fine della giornata, Borissov ha chiarito che quest’anno entrerà in vigore un’aliquota IVA ridotta per i ristoranti e gli alberghi. Nel tentativo di minimizzare i danni politici, il premier ha anche detto che avrebbe ridotto l’IVA sui libri al 9%.

(Krassen Nikolov | EURACTIV.bg)

Per saperne di più sulla crisi sanitaria in Bulgaria, Read more.

///

BUCAREST

La Romania chiederà il sostegno dell’UE per il latte, la carne suina e il pollame. La Romania chiederà alla Commissione europea un sostegno finanziario diretto per il latte, la carne suina e il pollame, poiché gli agricoltori e i produttori alimentari hanno accumulato grandi scorte, ha dichiarato martedì (12 maggio) il ministro dell’Agricoltura Adrian Oros.

EURACTIV Bogdan Neagu  story.

///

In altre notizie, il numero di morti di COVID-19 in Romania ha superato le 1.000 unità martedì (12 maggio), dopo che nelle ultime 24 ore sono state annunciate 20 nuove morti. Su un totale di 15.778 infezioni da COVID-19, 1.002 sono ora confermate come decedute. Tuttavia, dall’inizio dell’epidemia in Romania, più di due mesi fa, quasi 7.700 pazienti si sono ripresi.

(EURACTIV.ro)

Assicurati di controllare gli ultimi aggiornamenti relativi al coronavirus per la Romania, qui.

///

ZAGABRIA

Minaccia malamente mascherata. Il sindaco di Zagabria, Milan Bandić, ha annunciato che il suo gruppo parlamentare non appoggerà lo scioglimento del Parlamento, condizione indispensabile per le nuove elezioni, se il Parlamento deciderà di non votare il progetto di legge per la ricostruzione di Zagabria dopo il terremoto del 22 marzo. Secondo Bandić, la legge sulla ricostruzione della capitale dopo il terremoto dovrebbe essere adottata secondo la procedura accelerata.

EURACTIV Croazia,  Tea Trubić Macan Read more.

More on Croatia’s response to both crises can be found here.

///

LUBIANA 

Il procuratore respinge la causa “coronavirus” contro il presidente e due ministri. Il procuratore di Stato sloveno ha respinto una denuncia presentata da un avvocato privato contro il presidente Borut Pahor e due ministri del governo per aver presumibilmente messo in pericolo la salute pubblica, come il sito web24ur news riporta. La denuncia sosteneva che i tre erano apparsi in pubblico in un gruppo di più di cinque persone durante una visita al confine meridionale il 15 aprile, senza mascherine facciali obbligatorie e senza mantenere il distanziamento sociale.

Read more.

///

BELGRADO 

‘Boicottare le elezioni non è la cosa giusta. Il relatore permanente del Parlamento europeo per la Serbia Vladimír Bilcík ha dichiarato martedì (12 maggio) che il boicottaggio delle istituzioni democratiche e delle elezioni non è il modo giusto di cambiare la politica, osservando che l’UE monitorerà la situazione in Serbia prima e dopo le prossime elezioni

EURACTIV Serbia  in dettaglio.

///

In altre notizie:  Dick Custin, portavoce dell’inviato speciale degli Stati Uniti per il Kosovo, l’ambasciatore Richard Grenell, ha dichiarato a Radio Free Europe che la Russia è la benvenuta nel dialogo Belgrado-Pristina per aiutare a raggiungere la pace e la stabilità. “Tutti coloro che possono contribuire con idee utili per assicurare la stabilità, la pace e la prosperità della Serbia e del Kosovo sono i benvenuti”, ha citato il portavoce di RFE.

L’ambasciatore russo in Serbia, Alexander Botsan-Kharchenko, ha dichiarato al quotidiano serbo Politika che Mosca potrebbe partecipare al dialogo se invitata da Belgrado, aggiungendo che la Russia accetterà solo una soluzione accettabile per la Serbia

(EURACTIV.rs  betabriefing.com)

***

[Edited by Sarantis Michalopoulos, Daniel Eck, Benjamin Fox]