Le Capitali – Un’infermiera finlandese ha ricavato sette dosi di vaccino Pfizer da un’unica fiala

Le Capitali vi porta le ultime notizie da tutta Europa, attraverso i reportage sul campo del Network EURACTIV. Potete iscrivervi alla newsletter qui.

Ricordiamo che EURACTIV desidera continuare a fornire contenuti di alta qualità che coprano quanto accade nella UE in modo chiaro e imparziale, nonostante l’attuale crisi abbia colpito pesantemente il settore editoriale. Poiché noi di EURACTIV crediamo fermamente che i lettori non debbano accedere a contenuti esclusivamente a pagamento, la nostra informazione è e rimarrà gratuita, vi chiediamo però di considerare la possibilità di dare un contributo.
Tutto quello che dovete fare è cliccare sul pulsante sotto.

Prima di iniziare a leggere l’edizione di oggi de Le Capitali, date un’occhiata all’articolo Gli investimenti cinesi nei Balcani: una minaccia per il Green Deal di Valentina Iorio, EURACTIV Italia.

Leggete anche l’opinione La battaglia politica in Germania e le conseguenze per l’Europa di Fabio Masini, EURACTIV.it.


Le notizie di oggi dalle Capitali:

HELSINKI

Un’infermiera finlandese ha dimostrato che è possibile estrarre da ogni fiala del vaccino ani-COVID Pfizer le disi sufficienti per sette persone, contro le cinque stimate dall’azienda farmaceutica.
(Pekka Vanttinen |  EURACTIV.com)

///

PARIGI

Il ministro dell’economia francese minaccia i proprietari di ristoranti che violano le regole anti-COVID. Dopo che diverse testimonianze di aperture clandestine di ristoranti sono state condivise sui social media negli ultimi giorni, il ministro dell’Economia Bruno Le Maire ha dichiarato a RTL che se i ristoranti dovessero servire di nuovo i clienti violando le regole, gli verrebbero tolti i fondi di solidarietà per il mese in corso.
(Lucie Duboua-Lorsch |  EURACTIV.fr)

///


PAESI NORDICI E BALTICI

TALLINN

Gli stati baltici dovrebbero stabilire un precedente per le sanzioni russe, afferma l’ex ministro della Difesa estone. Gli Stati baltici dovrebbero bypassare il resto dell’UE e stabilire in autonomia sanzioni contro la Russia, ha affermato l’ex ministro degli esteri estone Urmas Reinsalu del partito di destra Isamaa.
(EURACTIV.com)

///


REGNO UNITO E IRLANDA

DUBLINO

Europol lancia un avvertimento su un gruppo criminale irlandese che fabbricava falsi certificati di negatività al COVID. I falsi certificati di coronavirus sono in aumento in tutta l’UE, poiché diversi paesi dell’Unione richiedono ai visitatori in entrata di presentare prove di un test COVID-19 negativo, secondo l’agenzia di polizia dell’UE Europol. Lunedì, l’organizzazione ha rilasciato un avvertimento che ha evidenziato la presenza di gruppi criminali in tutta l’UE attivi nella fabbricazione di false certificazioni. Di particolare rilievo è stato il recente caso riguardante l’operazione criminale irlandese “Rathkeale Rovers”. “Europol ha ricevuto informazioni sul presunto utilizzo di un’applicazione mobile da parte del gruppo criminale ‘Rathkeale Rovers’, che consente ai suoi membri di falsificare manualmente i risultati dei test”, si legge nell’avviso.
(Samuel Stolton | EURACTIV.com)

L’Irlanda del Nord sospende alcuni controlli portuali per problemi di sicurezza del personale. L’Irlanda del Nord lunedì ha sospeso temporaneamente alcuni controlli post-Brexit in due porti, dopo che un consiglio locale ha ritirato il personale per preoccupazioni per la loro sicurezza e la polizia ha dichiarato di aver pianificato di aumentare le pattuglie ai punti di ingresso.

(EURACTIV.com with Reuters)


EUROPA MERIDIONALE

ROMA

Nel 2020 in Italia il tasso di disoccupazione è aumentato, colpendo soprattutto donne e giovani. Mentre il tasso di disoccupazione generale ha raggiunto il 9% a dicembre 2020, il numero di disoccupati è aumentato di 444.000 unità, secondo quanto riferito lunedì dall’Istituto nazionale di statistica (Istat), che ha rilevato che dall’inizio della pandemia sono stati persi 426.000 posti di lavoro. Nel frattempo, la disoccupazione giovanile ha raggiunto uno dei tassi più elevati in tutta l’UE con il 29,7%, e anche il numero di persone in cerca di lavoro è diminuito dell’8,9%. Tra i 101.000 lavoratori in meno registrati a dicembre, 99.000 erano donne.

Intanto, a seguito della crisi di governo innescata dai ministri dell’uscita dal governo dei ministri di Italia Viva, il presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico sta mediando trattative più approfondite tra i partiti che hanno sostenuto il governo uscente. “Entro la fine di questa settimana, avremo il nuovo governo. Deve essere un dirigente all’altezza, con persone capaci e meritevoli”, ha scritto lunedì Matteo Renzi nella sua newsletter.
(Daniele Lettig | EURACTIV.it)

///

ATENE

Tsipras: L’OMS sostiene la cessione dei brevetti del vaccino anti-COVID-19. L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) sostiene la cessione dei brevetti per il vaccino COVID-19 al fine di accelerare la produzione di vaccini, ha affermato il principale leader dell’opposizione greca, Alexis Tsipras, dopo una telefonata con il direttore generale dell’sms, Tedros Adhanom.
(Sarantis Michalopoulos |  EURACTIV.com)

///


GRUPPO DI VISEGRAD

VARSAVIA

Vaccino polacco contro il COVID-19 – lavori in corso. Un gruppo di scienziati dell’Università di Varsavia è pronto a testare il loro vaccino COVID-19 sugli animali, ma i test dipenderanno dalla disponibilità di un partner più grande con le risorse necessarie.
Joanna Jakubowska |  EURACTIV.pl)

///

PRAGA

Il governo ceco si è diviso alla data dell’eliminazione del carbone. Lunedì il governo ceco non è riuscito a decidere una data per l’eliminazione graduale del carbone come fonte di produzione di energia, poiché la proposta basata sulla raccomandazione della Commissione per il carbone non ha trovato sufficiente sostegno tra i ministri.
(Aneta Zachová |  EURACTIV.cz)

///


NOTIZIE DAI BALCANI

SOFIA

La Bulgaria deve restituire i soldi dell’UE usati per i veicoli della polizia. Il ministero dell’Interno bulgaro ha violato i termini del suo accordo di sovvenzione utilizzando i soldi dell’UE per acquistare SUV da vecchi stock, invece di auto nuove, ha dichiarato lunedì l’ufficio antifrode europeo OLAF.
(Krassen Nikolov |  EURACTIV.bg)

///

BUCAREST

La Romania pubblica un “memorandum” che impedisce alle imprese cinesi di accedere ai progetti di infrastrutture pubbliche. Il governo ha adottato la scorsa settimana un memorandum per escludere dalle opere pubbliche le società di paesi che non hanno accordi bilaterali con l’UE. Tra l’altro, le imprese cinesi sarebbero escluse dalle aste pubbliche per lavori autostradali o ferroviari.
(Bogdan Neagu |  EURACTIV.ro)

///

ZAGABRIA

Il partito croato di destra radicale raccoglie firme per una legge anti-aborto. Il partito di destra radicale dei sovranisti croati lunedì ha iniziato una raccolta di firme che gli darebbero la possibilità di costringere il parlamento a discutere la sua proposta di legge sulla protezione della vita, in base alla quale un aborto sarebbe possibile solo se la gravidanza rappresenta un pericolo per la vita della donna incinta.
(Zeljko Trkanjec |  EURACTIV.hr)

///

LUBIANA

Un gruppo di intellettuali pubblica un’altra lettera aperta contro il premier Janša. Un gruppo di intellettuali ha diffuso una terza lettera in cui critica il primo ministro sloveno Janez Janša, il suo partito e la coalizione di governo per la gestione della crisi sanitaria del COVID-19, per “aver diffuso e incoraggiato l’incitamento all’odio” e per non aver tenuto informati i cittadini.
(Zeljko Trkanjec |  EURACTIV.hr)

///

PODGORICA

L’economia europea più colpita dalla crisi. “Sfortunatamente, il Montenegro è una delle economie più colpite in Europa. Stimiamo che quella montenegrina sarà la seconda economia più colpita in Europa dietro la Spagna. Il motivo è chiaro: il Montenegro è un’economia piccola e aperta che dipende dal turismo”, ha detto alla TV pubblica (TVCG) David Putin, economista della Missione delle Nazioni Unite in Montenegro. “Forse questa è un’opportunità di diversificazione e trasformazione strutturale, che potrebbe creare nuovi mercati per nuove competenze meglio retribuite, che possono far avanzare il Montenegro in termini di riduzione della povertà”, ha spiegato Putin.
(Zeljko Trkanjec |  EURACTIV.hr)

***

[A cura di Alexandra Brzozowski, Daniel Eck, Zoran Radosavljevic]