Biodiversità, Costa: “Italia tra i Paesi leader UE”

epa07401937 Italian Environment Minister Sergio Costa attends a press conference to launch 'protect Italy' plan at Chigi Palace in Rome, Italy, 27 February 2019. Reports state the government allocated 11 billion euros for the three-year national plan to protect land from dangers including landslides, floods and coastal erosion. EPA-EFE/MAURIZIO BRAMBATTI

“L’Unione europea ha depositato la strategia per la biodiversità nel decennio 2020-2030, che attendevamo da tempo e che vede l’Italia tra i Paesi leader che l’Ue ha spinto”,  così il ministro Sergio Costa all’incontro ”La biodiversità e il capitale naturale dell’Italia”, organizzato sulla pagina facebook del ministero dell’Ambiente, tutela del territorio e del mare in occasione della Settimana della natura (18-24 maggio) e in occasione della Giornata mondiale della biodiversità del 22 maggio.

Temi di stringente attualità che rientrano nella grande questione del rapporto inquinamento-pandemia e sull’impatto che graverà sull’ambiente nel dopo covid-19.

Un dibattito crescente quello che si sta concentrando sul tema e che, in particolare nella Settimana della natura, è l’occasione per affrontare “il rapporto tra biodiversità e capitale naturale” e per interrogarsi “su che tipo di biodiversità e che tipo di tutela e valorizzazione vogliamo offrire”, ha detto Costa.

Il Ministro si è concentrato poi sulla stretta connessione con l’agricoltura. “Il rapporto tra agricoltura e biodiversità è al primo posto – afferma -. Quando la strategia ci dice che la tutela della biodiversità passa dalla riduzione del 50% dei pesticidi ci dice tantissimo: se la biodiversità la sommiamo alla strategia Farm to fork, e se la abbiniamo alla Politica agricola comunitaria che quest’anno dobbiamo rivedere per norma, vediamo che è già previsto che tra il 25 e il 40 per cento della nuova Pac sia di tutela ambientale. Si va dunque finalmente verso una produzione di qualità”.

All’iniziativa hanno partecipato inoltre la conduttrice e autrice televisiva Licia Colò, il comandante del raggruppamento biodiversità del Cufaa dei Carabinieri Raffaele Manicone e Gianfranco Bologna (WWF Italia), Giorgio Zampetti (Legambiente Onlus) e Danilo Selvaggi (LIPU), che costituiscono i tre componenti del comitato per il capitale naturale del Ministero. Ha moderato il giornalista e divulgatore ambientale Marco Gisotti.

Un evento su un tema stringente tenutosi nel momento in cui la Commissione Europea sta diventando severa nei confronti della tutela della biodiversità.