La Brexit e la questione irlandese

La saga della Brexit sembra destinata a non finire mai e a mostrare ogni volta aspetti inediti o sottovalutati nella fretta di sottoscrivere l’accordo di recesso del dicembre 2020. Uno degli aspetti più sottovalutati è la questione irlandese i cui risvolti travalicano i meri interessi economici legati alla presenza o meno di una frontiera fisica tra Irlanda del Nord e EIRE perché l’appartenenza del Regno Unito e dell’EIRE all’Unione europea e il sistema di tutele che le istituzioni sovranazionali di quest’ultima garantivano ai cittadini di entrambi i paesi erano alla base degli accordi di pacifica convivenza tra le comunità cattolica e protestante dell’Irlanda del Nord.