Brexit, nuove complicazioni dal fronte Irlandese

Come più volte ribadito la Brexit sarà una questione che occuperà ancora a lungo e intensamente la scena europea seppure a tratti sparendo alla vista per poi riapparire all’improvviso. Il Parlamento Europeo, che con lungimiranza aveva deciso di non licenziare la commissione ad hoc sulla Brexit creata a suo tempo, è impegnato in questi giorni ad analizzare il protocollo sull’Irlanda del Nord che il governo di Boris Johnson vorrebbe modificare al contrario della Commissione Europea che ha ribadito l’assoluta indisponibilità a rivedere un accordo appena siglato. Una situazione potenzialmente esplosiva (e non solo metaforicamente, con l’IRA che minaccia di risvegliarsi) che vede coinvolti e intrecciati troppi soggetti -UE, UK, Irlanda, Ulster- e troppi aspetti diversi -economico, politico, giuridico, sociale- per essere sottovalutata.