Eurostar, il Parlamento Ue chiede l’intervento di Francia e Regno Unito per salvare il treno

Treni Eurostar alla stazione di Londra - St. Pancras. [EPA-EFE/ANDY RAIN]

Diversi eurodeputati, indipendentemente dal loro schieramento politico, hanno chiesto ai governi di Francia e Regno Unito di supportare il progetto Eurostar, che collega Londra a Parigi attraverso Buxelles e passando sotto al canale della Manica.

L’obiettivo del Parlamento Ue è quello di giungere a una serie di aiuti simile a quella erogata per salvare le compagnie aeree dalla bancarotta dovuta al Covid, un destino che potrebbe toccare anche al treno veloce europeo.

“Lasciar morire Eurostar significherebbe vedere notevoli perdite in termini di lavoro e rendere più complicato lo spostamento sostenibile tra Francia e Regno Unito”, ha dichiarato l’eurodeputato irlandese dei Verdi Ciarán Cuffe.

“Se servono soldi da parte di entrambi i governi, allora andranno trovati. Il trasporto sostenibile merita di essere aiutato”, ha aggiunto. La linea Eurostar ha visto un declino del 95% del numero di passeggeri dall’inizio della crisi del Covid-19, mandando in rosso le sue finanze.

In una lettera del 22 febbraio, gli eurodeputati hanno esortato il ministro francese Jean-Baptiste Djebbari, il segretario britannico Grant Shapps e la commissaria europea Adina Vălean, responsabili dei trasporti, a fornire assistenza economica per consentire la sopravvivenza della compagnia.

La lettera era firmata dai Verdi britannici Nathalie Bennet e Jenny Jones e da diversi gruppi nel Parlamento europeo, tra cui i Verdi/Efa, i socialdemocratici (S&D), Gue-Ngl e il Partito popolare europeo (Ppe).

“Il futuro del trasporto su rotaia attraverso la Manica è a rischio se non si trova una soluzione”, si legge nella lettera. “Questo non andrebbe a impattare negativamente solo sulle economie di entrambi i lati del canale e causare la perdita di posti di lavoro, ma pregiudicherebbe realmente gli sforzi per il trasporto sostenibile in Europa”.

Ciarán Cuffe ha sottolineato che i governi non hanno esitato nell’aiutare le compagnie aeree in difficoltà per via del calo dei passeggeri dovuto alla pandemia, dicendo che i mezzi di trasporto più sostenibili necessitano di assistenza.

I responsabili di Eurostar avevano criticato già in precedenza la mancanza di supporto offerto alle compagnie ferroviarie, sostenendo che i servizi internazionali su rotaia dovrebbero meritare il finanziamento dato il loro basso impatto ambientale. Secondo le stime, un viaggio in aereo da Londra a Parigi genera il 90% in più di emissioni rispetto al treno.

Brexit: quale sarà il futuro dell’Eurotunnel?

Un rapporto pubblicato martedì (22 settembre) ha accusato il governo britannico di non aver garantito che il collegamento ferroviario attraverso la Manica possa continuare a funzionare anche dopo la fine della transizione relativa alla Brexit, mentre i funzionari dell’Ue non …

I colloqui tra i governi di Francia e Regno Unito per un possibile pacchetto di assistenza al progetto Eurostar sono in corso. La linea offre un collegamento ad alta velocità tra Londra, Parigi, Bruxelles e Amsterdam, usando un tunnel sotto al canale della Manica. La compagnia ferroviaria nazionale francese Sncf dispone di una quota di maggioranza di Eurostar.

Negli ultimi mesi la compagnia si è dovuta confrontare anche con le difficoltà dovute alla Brexit, oltre alla pandemia, con il Parlamento europeo costretto ad adottare un regolamento di emergenza a dicembre per tenere aperto l’Eurotunnel.