Sostegno a misure di informazione relative alla politica di coesione dell’UE

Sostegno a misure di informazione relative alla politica di coesione dell’UE – 2020CE16BAT099

Scadenza: 12/01/2021

Budget 5.000.000 Euro

La politica di coesione prevede investimenti in tutte le regioni dell’UE al fine di sostenere la creazione di posti di lavoro, la competitività delle imprese, la crescita economica e lo sviluppo sostenibile nonché di migliorare la qualità della vita nelle 276 regioni dell’UE. Questi investimenti, che rappresentano un terzo del bilancio totale dell’UE, contribuiscono a realizzare le priorità politiche dell’UE. Rappresentano la prova più tangibile e concreta dell’impatto dell’UE sulla vita quotidiana di milioni di cittadini.

La Commissione europea, il Parlamento europeo e il Consiglio dell’UE hanno evidenziato a più riprese la necessità di aumentare la visibilità della politica di coesione dell’UE, come illustrato nelle conclusioni del Consiglio “Affari generali” sul tema ‘Avvicinare la politica di coesione ai cittadini”, nella risoluzione del Parlamento europeo “sul miglioramento dell’impegno dei partner e della visibilità nell’esecuzione dei fondi strutturali e d’investimento europei‘ e nelle proposte di azioni congiunte di comunicazione5 sulla politica di coesione presentate dalla Commissione europea.

L’esatto contenuto delle misure di informazione proposte dipenderà dalla scelta editoriale dei richiedenti. L’indipendenza editoriale sarà garantita da una “carta di indipendenza” che farà parte della convenzione firmata tra la Commissione europea e i beneficiari delle sovvenzioni.

Gli obiettivi specifici del presente invito a presentare proposte sono i seguenti:

  • promuovere e agevolare una migliore comprensione del ruolo della politica di coesione nel fornire sostegno a tutte le regioni dell’UE;
  • approfondire la conoscenza dei progetti finanziati dall’UE, in particolare mediante la politica di coesione, e del loro impatto sulla vita dei cittadini;
  • diffondere informazioni e incoraggiare un dialogo aperto sulla politica di coesione, sui suoi risultati, sul suo ruolo nel realizzare le priorità politiche dell’UE e sul suo futuro;
  • incoraggiare la partecipazione civica alle questioni relative alla politica di coesione e promuovere la partecipazione dei cittadini alla definizione delle priorità per il futuro di questa politica.

Le proposte dovranno illustrare e valutare il ruolo della politica di coesione nel realizzare le priorità politiche della Commissione europea e nell’affrontare le sfide attuali e future incontrate dall’UE, dagli Stati membri, dalle regioni e dalle amministrazioni locali. Più specificamente dovrebbero riguardare il contributo della politica di coesione ai seguenti fini:

  • stimolare la creazione di posti di lavoro, la crescita e gli investimenti a livello regionale e nazionale, e migliorare la qualità di vita dei cittadini;
  • contribuire alla realizzazione delle priorità principali dell’UE e degli Stati membri, che comprendono, oltre alla creazione di posti di lavoro e di crescita, anche la lotta ai cambiamenti climatici, la protezione dell’ambiente e il potenziamento della ricerca e dell’innovazione;
  • migliorare la coesione economica, sociale e territoriale nell’UE riducendo al contempo le disparità interne ed esterne tra i paesi e le regioni dell’UE;
  • aiutare le regioni a trovare il loro spazio nell’economia mondiale e quindi a gestire correttamente la globalizzazione;
  • rafforzare il progetto europeo, in quanto la politica di coesione è direttamente al servizio dei cittadini dell’UE.

Le realizzazioni e i risultati attesi sono i seguenti:

  • aumentare la copertura mediatica della politica di coesione, in particolare a livello regionale;
  • migliorare la consapevolezza, da parte dei cittadini, dei risultati della politica di coesione e dell’impatto che hanno sulla loro vita;
  • conseguire realizzazioni e risultati concreti volti a una comunicazione su vasta scala entro la durata della misura (ad esempio trasmissioni radiotelevisive, copertura online o sulla carta stampata, altri tipi di misure di informazione e diffusione), tenendo conto del multilinguismo;
  • istituire una collaborazione efficiente ed efficace tra la Commissione europea e i beneficiari delle sovvenzioni.

I destinatari delle misure di informazione da attuare attraverso il presente invito sono il grande pubblico e/o i relativi portatori di interessi.