Europa creativa, stanziati i primi 300 milioni per la ripresa dei settori culturali

Il programma Europa creativa 2021-2027 ha un budget complessivo di 2,4 miliardi di euro.

La Commissione europea ha avviato mercoledì 26 maggio nuove azioni per il sostegno dei settori culturali e creativi nell’Ue, a seguito dell’adozione del programma Europa creativa 2021-2027. Il programma ha un bilancio di 2,4 miliardi di euro totali, di cui 300 milioni stanziati nel 2021.

Il programma Europa creativa aiuterà professionisti e artisti di ogni settore culturale a raggiungere nuove opportunità e nuove fette di pubblico, aumentando la competitività, ma anche l’inclusione e la spinta ecologica.

Una particolare attenzione sarà rivolta alla ripresa dei settori culturali e creativi dopo la pandemia di Covid-19, che ha avuto un impatto pesante su di loro. Abbiamo assistito a numerose proteste dei lavoratori dello spettacolo, ma anche dei musei, che sono rimasti chiusi per mesi. Il bilancio 2021-2027, pari a 2,4 miliardi di euro, rappresenta un incremento del 63% rispetto al settennio precedente.

“Oltre 8 milioni di persone in tutta l’Ue lavorano nell’ambito culturale”, ha ricordato la commissaria per l’innovazione, la cultura, la ricerca, l’istruzione e i giovani Mariya Gabriel. “Nel momento in cui musei, cinema, teatri e siti del patrimonio culturale iniziano a riaprire, ribadiamo il sostegno della Commissione a questi settori”.

“Il programma Europa creativa rafforzato offrirà sostegno ai creatori, produttori, distributori ed espositori duramente colpiti dalla pandemia”, ha detto Thierry Breton, commissario per il mercato interno. “Inoltre, per la prima volta Europa creativa sosterrà un settore dell’informazione sano in tutta l’Ue”, ha aggiunto.

Tra le azioni che rientrano nel programma di Europa creativa troviamo il sostegno alla traduzione di opere letterarie e lo sviluppo di partenariati editoriali; i premi letterari, musicali, architettonici e culturali, l’iniziativa delle “Capitali europee della cultura” e i marchi del patrimonio europeo; il Laboratorio di innovazione creativa, che incoraggia approcci innovativi alla realizzazione e diffusione di contenuti in vari settori; la promozione dell’alfabetizzazione mediatica, del pluralismo e della libertà come valori europei.