Coronavirus, un concerto per la ricerca con Coldplay, Shakira e Miley Cyrus

Chris Martin, cantante del gruppo rock britannico Coldplay, durante un concerto nel 2016. [EPA/DAN PELED]

Global Goal ha lo scopo di incoraggiare governi e privati a prendere impegni per finanziare il vaccino contro il coronavirus e garantirne un’equa distribuzione. L’evento, lanciato dalla Commissione Ue, vede impegnate star internazionali.

Coldplay, Miley Cyrus, Shakira, J Balvin, Justin Bieber e Quavo, Jennifer Hudson, Usher, Christine and the Queens e tante altre star del pop si alterneranno sul “palco” virtuale del concerto “Global Goal: Unite for Our Future”, che il 27 giugno concluderà la raccolta fondi lanciata dalla Commissione europea e dall’organizzazione internazionale Global Citizen.

L’obiettivo è quello di mobilitare ulteriori finanziamenti per sviluppare e distribuire vaccini, test e trattamenti contro il coronavirus. “L’accesso ai vaccini ovunque, per tutti coloro che ne hanno bisogno, permetterà al mondo di superare questa pandemia e di evitarne un’altra, oltre a contribuire a ricostruire le comunità colpite dalla pandemia in modo equo e giusto”, spiega la Commissione europea in una nota.

Ue, accordo con i produttori per avere il vaccino contro il Covid-19

L’Unione europea punta a fare contratti anticipati con i produttori di vaccini anti-Covid in cambio dell’accesso garantito al diritto di acquisto di dosi per i Paesi europei. Per realizzare la ‘strategia per il vaccino’ l’esecutivo Ue vuole utilizzare lo strumento …

Ospiti e canali coinvolti

La serata sarà condotta dall’attore Dwayne Johnson, che sarà affiancato dalla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, nell’insolita veste di co-presentatrice. All’evento parteciperanno anche alcune star del cinema tra cui Hugh Jackman, Kerry Washington, Charlize Theron,  Salma Hayek e Olivia Colman.

“Questo momento richiede che tutti noi agiamo – ha spiegato Miley Cyrus – Chiediamo ai leader di tutto il mondo di combattere l’impatto sproporzionato che COVID-19 ha sulle comunità emarginate, impegnando fondi per sviluppare e fornire test, trattamenti e terapie. Grazie a questo sforzo globale, saremo più in grado di garantire che tutti, ovunque, abbiano accesso ai test e alle cure di COVID-19, indipendentemente dal loro reddito o dal luogo in cui vivono”.

Il concerto sarà trasmetto da emittenti di tutto il mondo tra cui ARD, Canal+ Group, RTVE in Europa, NBC e iHeartMedia negli Stati Uniti, Grupo Globo in Brasile, MultiChoice Group e SABC in Africa, Fuji TV e Star India in Asia.  Si potrà seguire anche sugli account social del Coronavirus Global Response e della Commissione europea.

Coronavirus, l'Ue lancia una seconda raccolta fondi per il vaccino

Giovedì 28 maggio la Commissione Europea ha lanciato una nuova campagna globale di raccolta fondi per finanziare lo sviluppo e la distribuzione mondiale di test, vaccini e trattamenti contro COVID-19, per garantire la parità di accesso al vaccino, come …

Il summit

Il concerto sarà preceduto da un summit, che prevede interventi di leader mondiali, artisti e attivisti internazionali. Tra gli altri prenderanno parte al dibattito anche: Nickolaj Coster-Waldau, Miley Cyrus, Angelique Kidjo, Ken Jeong, Melinda Gates, il Dr. Vin Gupta, il Presidente del NAACP Derrick Johnson, Eddie Ndopu, il Dr. Ngozi Okonjo-Iweala, Kate Upton e Justin Verlander. “Gli artisti hanno il potere di ispirare il cambiamento. Usano il loro talento per servire grandi cause. Il 27 giugno, al summit e al concerto ‘Global Goal: Unite per il nostro futuro’, artisti, scienziati e leader mondiali parleranno con una sola voce, in un vero e raro momento di unità globale – ha sottolineato la presidente della Commissione europea presentando l’iniziativa – . Si impegneranno ad aiutare il mondo a porre fine al coronavirus, senza lasciare nessuno indietro. L’Unione europea è pienamente impegnata a garantire un accesso equo a un vaccino a prezzi accessibili, il più presto possibile, per tutti coloro che ne hanno bisogno. Uniti, so che possiamo rendere il mondo un posto più sicuro”.