Europea

I Balcani occidentali chiamano l’Europa: c’è bisogno di cambiamento

Nei Balcani sta crescendo la consapevolezza che l’Unione europea possa non essere l’unico partner disponibile. Da parte di Bruxelles occorre una certa dose di ottimismo pragmatico e realismo geopolitico sull’allargamento, che dovrebbe essere al centro anche della Conferenza sul futuro...

Vero o falso nel continuo dibattito europeo sui vaccini

Starebbero andando meglio le cose se sui vaccini ciascun Paese europeo avesse tentato di fare per conto suo? Finora l’Unione europea non ha avuto una vera e propria strategia – ma una forma di coordinamento – perché i governi degli...

Due mappe per orientare il Recovery Plan

Gli effetti della pandemia fanno impallidire la crisi economica precedente, che pure aveva “cambiato il mondo”. Oggi si tratta di elaborare piani di cui nessuno s’era mai occupato prima: ma per diventare come? Due mappe possono aiutare a inquadrare la...

L’Italia di Mario Draghi: garante e costruttore in Europa

È un’Italia europea quella che ha in mente Mario Draghi, consapevole della collocazione del nostro Paese e del suo potenziale ruolo di cerniera fra il motore franco-tedesco e la dimensione mediterranea. Senza dimenticare il ruolo di guida del G20 durante...

Gli 80 anni del Manifesto di Ventotene: un progetto, un metodo e un’agenda per il futuro dell’Europa

In vista dell’apertura della Conferenza sul futuro dell’Europa, rileggere il Manifesto di Ventotene può essere la base per un’azione di rilancio della collaborazione e della solidarietà in Europa. Nelle conversazioni universitarie e negli incontri con le scuole, abbiamo evocato spesso...

L’Unione europea e Joe Biden: verso un nuovo multilateralismo

Prime telefonate di Joe Biden, da poco più di una settimana alla Casa Bianca, ai leader stranieri. Con la sua elezione l’Unione europea ha tirato “un sospiro di sollievo”, ma adesso è chiamata a ridefinire la propria agenda transatlantica.  Quando...

L’Europa del 2021: dall’annus horribilis all’annus mirabilis?

Ho domandato a Michel Barnier se avesse mai discusso con Nigel Farage delle ragioni della sua campagna per l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea. Ho chiesto al leader della Brexit – mi disse Barnier – quali sarebbero state le relazioni...

Portogallo alla presidenza dell’Ue: tra lavoro da ultimare e volontà di lasciare il segno

Il 1° gennaio 2021 la Germania cederà la Presidenza del Consiglio dell’Unione europea al Portogallo. Il governo portoghese sarà alla testa della terza presidenza che dovrà fare i conti con la pandemia di Covid-19. Nonostante ciò, con un vaccino ormai...

“Great Reset”: l’anno zero del mondo dopo la pandemia

Ha prodotto per ora più tesi complottiste che risultati il “Great Reset”, progetto presentato dal fondatore del World Economic Forum di Davos Klaus Schwab e da molte altre personalità – dal Principe Carlo di Windsor ai vertici del Fondo Monetario...

I fondi del MES sono un’occasione importante e non rinviabile per l’Italia

Su Italia e Meccanismo europeo di stabilità (MES, il Fondo salva-Stati) va avanti dalla primavera scorsa una vicenda con fasi alterne e risvolti a dir poco sorprendenti, e che è tornata prepotentemente d’attualità nei giorni scorsi in seguito a un’intervista...

Alla ricerca dell’autonomia strategica europea

Il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, in un suo recente discorso ha definito l’“autonomia strategica” per l’Europa “l’obiettivo della nostra generazione”. Qualche giorno dopo, proprio il Consiglio europeo, nelle Conclusioni della riunione straordinaria dell’1-2 ottobre scorsi, ha indicato che...

La Francia è l’alfiere d’Europa contro l’assertività della Turchia

Si riaccende lo scontro su vari fronti tra due pesi massimi, la Francia di Emmanuel Macron e la Turchia di Recep Tayyip Erdogan: dal Mediterraneo orientale al Libano fino alla Libia. Ma anche sui temi dell’identità e della religione.  Aphrodite,...

La politica commerciale dell’Europa in un mondo fragile e frammentato

La politica commerciale dell’Unione europea consente all’Ue di esprimersi con una sola voce – e di contare – nella scena globale. Ma come cambia nel mondo post-pandemia, fra sfide provenienti dalla contesa fra Stati Uniti e Cina, ma anche da...

La pandemia nel bel mezzo dell’euroscetticismo e del sovranismo in Italia

La sfida che il Covid-19 impone all’Italia e all’Europa in tema di euroscetticismo e sovranismo va letta alla luce di dinamiche dell’opinione pubblica che caratterizzano l’Italia e molti altri paesi ormai da diversi anni. Per euroscetticismo si intende un atteggiamento...

Il primo discorso sullo stato dell’Unione di von der Leyen sia un “monito agli europei”

Se ci chiedessero di suggerire alla presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, delle letture per preparare il suo discorso sullo “stato dell’Unione” di mercoledì prossimo, 16 settembre, le diremmo di accantonare tutta l’abbondante documentazione prodotta dalle istituzioni europee...

Libia: politica estera comune europea cercasi

I primi otto mesi del 2020 hanno rappresentato un periodo molto intenso, e dai risvolti a tratti inattesi, per il conflitto libico che continua a ondate dal 2011. Tra tentativi diplomatici falliti, il ribaltamento degli equilibri militari sul terreno, l’ingresso...

Il Recovery Fund può contribuire a ridare slancio alla Conferenza sul futuro dell’Europa

La Conferenza sul Futuro dell’Europa è quasi del tutto scomparsa dal radar del dibattito politico e giornalistico europeo. Solo la stampa specializzata ne segue il lento e tormentato percorso. Presentata con grande enfasi alla vigilia di Natale 2019 dalla nuova...

Dal dialogo interparlamentare una via maestra per la riforma dell’Unione

Dopo lo storico accordo di fine luglio sul bilancio europeo e il Recovery Fund “Next Generation EU”, le istituzioni europee si preparano alla ripresa autunnale dei lavori. Un’occasione per esaminare anche i profili più controversi dell’intesa e ipotizzare metodi di...

Tra Israele ed Emirati Arabi Uniti un accordo-farsa con gravi ripercussioni sul Medio Oriente. E l’Europa…

La normalizzazione delle relazioni tra Israele ed Emirati Arabi Uniti, annunciata pochi giorni fa da Donald Trump, ha poco a che vedere con la questione palestinese. L’Unione europea che si è opposta al “Piano del Secolo” dovrebbe per coerenza adottare...

Dilemmi transatlantici e scelte europee

Mentre si avvicina l’appuntamento del 3 novembre con le elezioni presidenziali americane è opportuno fare il punto sulle relazioni tra Unione europea (Ue) e Stati Uniti e avanzare qualche ipotesi sul futuro. Gli anni dell’Amministrazione Trump hanno visto moltiplicarsi le...

Cosa significa il Recovery Plan per l’Italia

L’Italia beneficerà di circa 80 miliardi in sovvenzioni, per un trasferimento fiscale netto di circa 30 miliardi (nel caso pessimista in cui non si trovi da qui al 2028 un accordo sull’aumento delle risorse proprie dell’UE): il nostro Paese è...

Perché è così difficile realizzare l’Europa fiscale

Com’era prevedibile, nelle conclusioni del Consiglio europeo che ha registrato l’accordo sul bilancio e sul Recovery Plan “Next Generation EU”, non c’è traccia di “dumping fiscale”. Non per questo il problema scomparirà dal dibattito, fonte di acrimonia e di interminabili...

Ripartire da ambizioni e valori dell’Europa nel mondo

Agenda 2030 sugli obiettivi di sviluppo sostenibile, Accordi di Parigi sul clima, Partenariato globale sull’efficacia della cooperazione allo sviluppo e, ancora, Agenda europea sulle migrazioni internazionali: di fronte alle sfide poste dalla pandemia, l’Unione europea è chiamata a riconsiderare le...

In difesa del multilateralismo: una proposta europea per modernizzare l’Organizzazione mondiale del commercio

All’Organizzazione Mondiale del Commercio (World Trade Organization, WTO) si è aperta la partita per la nomina del nuovo direttore generale, a seguito delle dimissioni del brasiliano Roberto Azevêdo annunciate per il prossimo 31 agosto, con un anno di anticipo rispetto...