Europea parlano i fatti

Un appello alla presidenza tedesca: investire con coraggio e intelligenza sul futuro dell’Europa

Europea | Parlano i fatti 29-06-2020

La presidenza tedesca del Consiglio dell’Unione Europea comincerà ufficialmente il primo luglio 2020. Le aspettative sono alte, come anche le speranze che la sua gestione resti fedele al motto ‘Together for Europe’s recovery’. La Germania avrà il compito poco invidiabile...

Le riforme UE contro l’emergenza Covid-19

L’Unione Europea ha messo a disposizione una serie di strumenti per fronteggiare l’emergenza del Covid-19, dal Pepp operato dalla BCE al Sure per sostenere i lavoratori, fino a Next Generation EU.

Euro e politica monetaria: si stava meglio quando si stava peggio?

Secondo un diffuso luogo comune l’adesione dell’Italia all’unione monetaria, che ha effettivamente condizionato molte delle scelte nazionali di politica economica dalla metà degli anni ‘90, è stata la causa di molti degli attuali mali del nostro paese: il basso tasso...

Europa, ora più che mai!

Il nuovo Parlamento eletto dagli europei sarà più frammentato che in passato e con divisioni al suo interno più profonde. Da questo punto di vista sarà un Parlamento più difficile, per così dire, più italiano. Non sappiamo però quale sarà...

Il sovranismo europeo di cui abbiamo bisogno

Nell’aprile 2018 la Cancelliera Merkel si recava a Washington per incontrare il Presidente Trump, in un vertice bilaterale mirante a contenere la politica protezionistica americana che già andava dispiegandosi nei confronti di Cina ed Europa. In quel vertice, durato poche...

L’Europa dei lavoratori

Se l’Europa rappresenta uno spazio unico di libertà e diritti dei lavoratori è anche perché l’Unione europea ha introdotto standard e regolamentazioni volti a garantire questi diritti a livello europeo. Il cosiddetto Pilastro Europeo dei Diritti Sociali, proclamato congiuntamente dal Parlamento,...
Diritti 01-05-2019

Il sostegno dell’Ue alle politiche attive del lavoro

Con l’espressione “politiche attive del lavoro” si intendono le iniziative e i servizi per promuovere l’occupazione e l’inserimento lavorativo. Esse sono ruciali nel mercato del lavoro moderno, dove spesso si rende necessaria una rapida ricollocazione dei lavoratori, per scelta o...

Le città protagoniste in un’Europa in cambiamento

Tratto dall’articolo di Anna Lisa Boni in “Riflessione sul futuro dell’Unione Europea”, CeSPI L’Europa sta attraversando una fase di grandi cambiamenti e il ruolo che l’Unione Europea potrà giocare a livello globale dipenderà da come riuscirà a costruire un vero partenariato...

Europhonica, il tergicristallo d’Europa

“Comunicare l’Europa” è come provare a far capire a vostra madre il funzionamento di Google. Come far capire alla nonna che non avete più fame. Come memorizzare la differenza tra Consiglio Europeo e Consiglio dell’Unione Europea. Difficile, insomma. Ad un...

Cosa è il modello sociale europeo?

Proprio quando aumenta in molti cittadini europei la preoccupazione e una certa dose di pessimismo sulle proprie condizioni, vale la pena osservare l’unicità del modello sociale europeo. Esso garantisce un vasto numero di diritti e di libertà su scala continentale e costituisce...

Open data in Europa: le nuove regole sul riutilizzo dell’informazione del settore pubblico

L’economia dei dati Secondo la Commissione Europea, nel 2016 nell’Unione europea il valore dell’economia dei dati si è attestato a 300 miliardi di euro e si è registrata la presenza di circa 134.000 imprese fornitrici di dati. I dati sono...

Congedo parentale e di paternità: una misura a favore delle donne e degli uomini

L’uguaglianza di genere è una problematica di grande rilevanza che tocca la società nel suo complesso. Nel mondo del lavoro la partecipazione femminile è sistematicamente minore rispetto a quella maschile, e le lavoratrici sono spesso soggette ad un trattamento di...

Un’Europa più semplice

Chi non ha mai dovuto attendere in coda agli sportelli delle amministrazioni pubbliche, o aspettare per settimane la firma necessaria per avviare una pratica? E come può l’Europa semplificare la burocrazia? Gli Stati membri dell’Unione Europea sono responsabili della semplificazione delle...

Le nuove norme sul diritto d’autore

Secondo la Commissione europea, in Europa nel 2016 il 57% degli utenti di internet aveva letto articoli di stampa accedendovi da social network, aggregatori di informazioni o motori di ricerca; di questi, il 47% leggeva gli estratti compilati da questi...

Cinque auspici per i futuri parlamentari europei

Con l’avvicinarsi delle elezioni europee del 23-26 maggio si accelera lo stato di quasi permanente campagna elettorale in Italia. Legittimamente le diverse forze politiche proveranno in questi mesi a veicolare i loro messaggi principali e le proposte che ritengono più...

Quale Europa nell’era digitale?

“Non ho nulla da nascondere” è un motto sempre più diffuso tra le nostre generazioni. Ed è proprio così: i social network e più in generale il web ci hanno abituato a raccontare ogni cosa di noi su pubbliche piazze...

L’Italia e l’Europa di fronte alla guerra commerciale di Trump

L’integrazione commerciale a sostegno della crescita e dell’occupazione Il commercio internazionale dal secondo dopoguerra in poi è stato uno strumento fondamentale per sostenere la crescita e aumentare il reddito pro capite dei maggiori paesi.  L’Italia ne ha grandemente beneficiato. In...

I vantaggi del mercato unico per il commercio

Il commercio internazionale è un fattore determinante per la crescita e la creazione di posti di lavoro di un paese. Misure volte a facilitare gli scambi, come la riduzione delle tariffe commerciali (le imposte sui beni importati) o l’eliminazione di altre barriere non tariffarie (ostacoli...

Euro: quali colpe da espiare?

Un gruppo di ricercatori di un centro studi tedesco, non particolarmente noto ma distintosi in passato per posizioni contrarie all’Unione Europea, ha cercato di stimare con una metodologia statistica quali sarebbero stati i guadagni o le perdite di alcuni paesi dell’eurozona...

La politica europea di coesione

Le politiche di coesione sono nate con il Trattato istitutivo della CEE, nel 1957, per porre rimedio agli squilibri di reddito e di sviluppo tra le diverse regioni che componevano la neonata Europa, all’epoca formata da 6 paesi (oggi sono...

Come funziona il bilancio europeo?

Come si finanzia l’Unione Europea? Dove e come vengono reperiti i fondi utilizzati per sostenere le proprie iniziative, negli ambiti di interesse comune degli Stati Membri? La risposta è il Bilancio Annuale dell’UE: si tratta di un documento chiaramente fondamentale...

Italia e Francia, un’Europa di cose in comune

Forse nessun Paese è cosi simile e culturalmente e linguisticamente vicino all’Italia come la Francia. Eppure in questi giorni i nostri due Paesi vivono una crisi diplomatica e politica senza precedenti. O, a ben vedere, un precedente ci sarebbe: quello...

Istruzione e formazione. Costruire il futuro insieme agli Stati membri

In collaborazione con la Fondazione Agnelli, Europea propone una serie di schede di approfondimento sui temi dell’istruzione e della formazione. Crescita economica, coesione sociale e partecipazione consapevole alla vita democratica dipendono fortemente dalla qualità dell’istruzione degli individui. Per questo le istituzioni...

Ue: una necessità per tutti nel XXI secolo

Per i miei genitori, l’Europa è stata un ideale: la pace che avrebbe messo fine alla morte e alla distruzione generate da due guerre mondiali. È pur vero che l’Europa era un sogno di pochi, ma era un sogno che ha avuto...

Istruzione e formazione. L’obbligo scolastico nel variegato panorama europeo

In collaborazione con la Fondazione Agnelli, continua la serie di schede di approfondimento sui temi dell’istruzione e della formazione. Come si è già ricordato istruzione e formazione professionale non rientrano tra le competenze esclusive o concorrenti dell’Unione, ma sono prerogativa degli Stati...